Sfortunata sconfitta di misura per la Came Dosson: vince la capolista Pesaro

I ragazzi di mister Rocha hanno giocato alla pari coi campioni d’Italia dimostrando una volta ancora la maturità necessaria per giocare alla pari con chiunque

Sconfitta di misura per la Came Dosson nella trasferta a casa della capolista Pesaro: nonostante il risultato non premi i ragazzi di mister Rocha, quello che può confortare l’allenatore verdeoro è sicuramente la prestazione di Belsito e compagni che hanno giocato alla pari coi campioni d’Italia dimostrando una volta ancora la maturità necessaria per giocare alla pari con chiunque.

La cronaca
Pronti via e Pesaro subito in vantaggio con De Oliveira che sotto misura appoggia in rete dopo che Salas al termine di una azione solitaria sulla sinistra gli aveva offerto una splendida palla a centro area. Più in palla in padroni di casa nei primi minuti e Came inizialmente costretta sulla difensiva: gli uomini di mister Rocha crescono alla distanza e si rendono pericolosi con Azzoni che conquista palla in fase di pressing ma la sua conclusione ad anticipare l’uscita di Miarelli termina fuori. La risposta dei locali è affidata a Marcelinho la cui conclusione velenosa lambisce il palo, poco dopo gran tiro al volo di Taborda ma il palo nega la gioia della rete all’argentino. Il ritmo di gara si mantiene molto alto e ogni capovolgimento di fronte offensivo è una potenziale occasione: Grippi, Igor e infine Murilo al tiro su punizione mettono alla prova i riflessi di Miarelli che si fa sempre trovare pronto, dall’altra parte Pietrangelo è altrettanto attento sul rasoterra di Taborda. La partita si mantiene avvincente fino alla fine del primo tempo ma il risultato non cambia e si va negli spogliatoi col Pesaro in vantaggio di una lunghezza.

Avvio di ripresa con la Came che come è già accaduto nelle ultime gare scende in campo molto determinato a rovesciare il punteggio ma il solito Miarelli dimostra che superarlo non è mai facile e la porta dei padroni di casa rimane inviolata. Autentici protagonisti della gara i due portieri, infatti anche Pietrangelo in più di un’occasione mantiene in gara i compagni neutralizzando le veloci ripartenze biancorosse, e dove il portiere abruzzese non arriva ci pensa la traversa a respingere la conclusione di Marcelinho. Il Pesaro prova a chiuderla con le giocate dei singoli: gran numero di De Oliveira che in area si libera di 2 avversari ma il suo pallonetto non inquadra la porta e la Came rimane pienamente in partita. Mister Rocha gioca la carta del quinto uomo di movimento nei concitati minuti finali: Pietrangelo ancora miracoloso con un doppio intervento tiene a galla i compagni che in superiorità numerica nei possessi palla offensivi riescono a portare al tiro prima Bertoni e poi Japa ma la porta del Pesaro rimane inviolata fino alla sirena.

ITALSERVICE PESARO-CAME DOSSON 1-0 (1-0 p.t.)
ITALSERVICE PESARO: Miarelli, Salas, Honorio, Taborda, De Oliveira, Carducci, Tonidandel, Fortini, Borruto, Canal, Marcelinho, Borea, Dionisi, Guennounna. All. Colini

CAME DOSSON: Pietrangelo, Vieira, Bertoni, Igor, Schiochet, Belsito, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Azzoni, Grippi, Tondi, Azzalin. All. Rocha

MARCATORI: 1'06'' p.t. De Oliveira (P)

AMMONITI: Marcelinho (P), Taborda (P), Ugherani (C), Schiochet (C)

ARBITRI: Natale Mazzone (Imola), Michele Ronca (Rovigo) CRONO: Stefano Lavanna (Pesaro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento