Grande esordio al Palaverde per la De' Longhi: prima vittoria stagionale e Bergamo umiliata

Il Treviso Basket batte Bergamo 88-54,spinto da un Palaverde gremito di 4632 spettatori. Grande prova collettiva degli uomini di Pillastrini

TREVISO Dopo un’attesa durata quasi cinque mesi, la De’ Longhi Treviso Basket tornava a giocare al Palaverde, riempito per l’occasione da 4632 spettatori. I giocatori di Coach Pillastrini cercavano la prima vittoria stagionale contro Bergamo, neopromossa in A2 in virtù del ripescaggio di Cremona in Serie A. Il match è stato quasi sempre a senso unico, la TVB ha infatti travolto Bergamo vincendo 88-54. Strepitose le prestazioni di Antonutti, 26 pt e 7 rimbalzi, e Brown, 19 pt e 8 rimbalzi . La De' Longhi riscatta così la sconfitta in volata della settimana scorsa contro Piacenza, ora la testa va alla trasferta di domenica prossima contro l'Aurora  Basket Jesi, squadra dell'ex Tommaso Rinaldi.

CRONACA  L’assenza di Fantinelli obbliga coach Pillastrini a schierare Imbrò come playmaker, in quintetto assieme a lui ci sono Musso, De Zardo, Antonutti e Brown. L’inizio di partita è abbastanza serrato, le squadre corrono molto ma faticano a trovare punti. Bergamo segna per prima con Luigi Sergio da tre punti, Treviso invece si sblocca dopo ben tre minuti con Antonutti, che dal post realizza il primo canestro della stagione al Palaverde. Bergamo tenta la mini fuga con Ferri e Cazzolato, Treviso si aggrappa ad Antonutti e Musso per restare in partita, visto che John Brown deve ancora rompere il ghiaccio. Musso realizza dall’arco e impatta la partita sul 10-10 (2:10 da giocare). L’italoargentino si ripete subito con un’altra tripla, ma Fattori replica l'azione dopo e riporta Bergamo in parità. Bruttini appoggia facile al tabellone chiudendo il primo quarto, Treviso è avanti 17-15. Fin qui si è vista un po’ di emozione da parte dei nuovi acquisti, all’esordio in uno dei templi del basket.  

La seconda frazione si apre con il 2/2 ai liberi di Negri, John Brown invece continua il suo rapporto negativo con la lunetta e si perde Fattori l’azione seguente regalando due punti a Bergamo; per fortuna l'americano si sblocca poco dopo schiacciando violentemente su un errore al ferro di Sabatini. Il pubblico del Palaverde si scalda improvvisamente: gli arbitri fischiano un fallo molto dubbio a Musso e mandano Cazzolato in lunetta per tre tiri liberi. Ci pensa poi Michele Antonutti a ristabilire lo status quo, tripla e Treviso nuovamente a +3 (25-22; 4:55 da giocare). Brown segna dal post, Antonutti è on fire e spara un altro colpo dall’arco, la De’ Longhi vola a +8 e costringe Cesare Ciocca al time-out. I lombardi ora tirano malissimo, Mascherpa viene messo in panchina dopo due air ball consecutivi, mentre John Brown ha ufficialmente inserito la marcia giusta. Il secondo quarto termina 39-27 in favore di Treviso, Antonutti per ora sta giocando una partita spaventosa (4/7 da due; 3/3 da tre).

Il secondo tempo prosegue sulla falsariga del primo, Antonutti continua a dominare e la TVB è saldamente avanti di 13 lunghezze dopo la tripla di Matteo Imbrò (44-31; 7:56 da giocare). Bergamo sta uscendo progressivamente dalla partita. John Brown, infatti, continua a martoriare con le sue monster dunk, mentre Antonutti da tre punti vede sempre una vasca da bagno al posto del canestro (4/4).  La partita non ha ormai più nulla da dire e per capirlo basta un dato: Treviso ha segnato 30 punti nel solo terzo quarto, quasi come i 39 del primo tempo. Bergamo non è stata capace di reagire al dominio trevigiano, scivolando così a meno 29 a fine terzo quarto (79-40 Treviso).

Coach Pillastrini ha utilizzato l’ultima frazione di gioco per concedere spazio al giovane play Eugenio Rota, che si toglie così la soddisfazione di esordire in Serie A2. Gli ultimi minuti sono puro "garbage time", tuttavia, l'azione più bella della partita e probabilmente della seconda giornata di A2 arriva in questi attimi, riviviamola assieme: John Brown recupera palla a metà campo e si invola verso il canestro, stacca a piè pari e schiaccia ad una mano sulla testa del povero Luigi Sergio. L'americano esce subito dopo guadagnandosi la standing ovation del pubblico del Palaverde: un gesto tecnico così spettacolare non si vedeva da tanto. Gli ultimi istanti del match vengono giocati dai giovani della De' Longhi, oltre a Rota si vedono anche Poser e Barbante, quest'ultimo segna pure due punti. La partita termina 88-54, un'autentica passeggiata per Treviso quest'oggi.

PAGELLE

John Brown 8 Partenza in sordina, poi orchestra uno show degno del miglior circo di Moira Orfei. Solido sotto canestro, le sue schiacciate sono una gioia per gli occhi. Unico neo la bassa percentuale ai tiri liberi (42%)

Gherardo Sabatini 6 Sicuramente non il più brillante di giornata, ma comunque voglioso di dimostrare il suo valore. Oggi era l'esordio, giocherà sicuramente un ruolo importante nelle prossime gare

Lorenzo De Zardo 6 Pillastrini gli fa assaggiare il campo solo per 13 minuti

Davide Bruttini 6 Vederlo in campo dopo gli acciacchi del precampionato è una buonissima notizia

Bernardo Musso 7,5 Benissimo, si conferma un tiratore micidiale (4/6 da tre). Sarà sicuramente un'arma in più

Michele Antonutti 9 Spaventoso, devastante, fate voi. Ad un certo punto sembrava di vedere un alieno di Space Jam in campo. 7/10 da due, 4/4 da tre, 7 rimbalzi. Cos'altro dobbiamo dire? 

Simone Barbante SV

Eugenio Rota SV

Federico Poser SV

Matteo Imbrò 7 Il suo ruolo naturale è guardia, ma anche da play può dire la sua. Gestisce bene la palla (5 assist) e va in doppia cifra

Matteo Negri 6.5 Si vede che non è al meglio della condizione fisica. Buon contributo dalla panchina con 9 punti e la solita ottima intensità difensiva. Significativo 30 di plus/minus

MVP di Treviso Today: Michele Antonutti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

  • Indagine sull'ex comandante dei carabinieri di Castelfranco, l'inchiesta si allarga

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Ordina uno spritz con gli amici: muore a 59 anni stroncato da un infarto

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Malore fatale, 50enne trovato morto nella sua roulotte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento