Il Mogliano Rugby sfiora la vittoria, ma al Quaggia alla fine passa il Conad Reggio

La ruota della fortuna proprio non vuole girare per i ragazzi di coach Della Nora, ma le nuove regole del campionato permetteranno comunque alla squadra di rimanere in Eccellenza

In copertina la quarta meta del Mogliano segnata da Andrea De Masi

MOGLIANO VENETO Che peccato chiudere in questo modo gli impegni stagionali al Quaggia, una vittoria che sembrava davvero alla portata dei biancoblù ma che invece Reggio riesce a conquistare proprio sul fischio finale. Mogliano ci prova, gioca e trova belle marcature, mostrando intraprendenza e determinazione in tutti i suoi elementi. Deve purtroppo subire il peso degli avanti ospiti, che nelle rolling maul trovano l’arma fondamentale per superare spesso troppo agevolmente i tentativi di difendesa di Mogliano. 

Non a caso la partita si decide proprio in pieno recupero con l’ennesima meta subita da questa fase di gioco e la precisione al piede di Gennari fa il resto, lasciando molto amaro in bocca ad un Mogliano che anche oggi spesso non ha avuto la fortuna dalla propria parte. Bella e coraggiosa comunque la gara dei ragazzi di Dalla Nora, che hanno dato tutto anche in questa occasione e possono guardare al futuro con spirito positivo. Prossima sfida, e ultima giornata di Campionato per i colori biancoblù, sabato prossimo a Calvisano.

Federico Dalla Nora: “Peccato aver perso, oggi potevamo davvero portarla a casa e ce la saremo anche meritata. Abbiamo preso la maggior parte delle mete da rolling maul, purtroppo concedevamo troppo peso al pack avversario. Forse dovevamo gestire meglio alcune situazioni, soprattutto dopo l’ultimo water break, ma sono orgoglioso di questi ragazzi, penso abbiano onorato fino alla fine la maglia. E’ un gruppo che è cresciuto e può ancora crescere".

MOGLIANO RUGBY v CONAD REGGIO 38 – 40 (17-14)

Marcatori: pt. 11’ cp. buondonno (3-0), 15′ mt Dell’Acqua tr Gennari (3-7); 23’ mt tecnica mogliano (10-7), 29′ mt Zanon tr Buondonno (17-07), 38′ mt Farolini tr Gennari (17- 14); St. 44′ mt Ferraro tr Buondonno (24-14), 49′ mt De Masi ntr Buondonno (29-14), 53′ meta Costella ntr Gennari (29-19), 59′ cp Buondonno (32-19), 63′ cp Buondonno (35-19), 70′ mt Bordonaro tr Farolini (35-26), 75′ mt. Manghi tr Gennari (35–33), 80′ cp Buondonno (38- 33), 85′ mt Saccà tr Gennari (38-40)

Mogliano Rugby: Guarducci; Buondonno, De Masi (67′ g. Giabardo), Zanon (75′ Fabi), Masato (64′ Bonifazi); Giabardo A., Gubana; Baldino, Carraretto (40′ Ferraro), Corazzi(Cap.); Flammini, Finotto; Stefani (39′ bigoni), Nicotera, Vento. All.: Dalla Nora

Conad Reggio: Rodriguez; Caminati (51′ Costella), Suniula, Canali, Gennari; Farolini, Daupi; Balsemin, Rimpelli, Mordacci; Du Preez (60′ Visagie), Dell’acqua; Celona (64′ Saccà), Gatti (51′ Manghi), Quaranta (51′ Bordonaro). All.: Manghi

Arb. Dante D’Elia (Taranto), AA1 Stefano Bolzonella (Cuneo), AA2 Vittorio Favero (Treviso), Quarto Uomo: Antonino Merendino (Udine)

Cartellini: 23′ giallo Farolini;

Calciatori: Buondonno 5/6 (Mogliano Rugby); Gennari 4/5 (Reggio), Farolini 1/1 (Reggio)

Note: Giornata primaverile e calda con leggere brezza, campo in ottime condizioni, circa 600 spettatori. All’inizio del match osservato un minuto di di raccolglimento per la scomparsa di Giorgio Sbrocco.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 2; Conad Reggio 5

Man of the match: Marco Zanon (Mogliano)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento