Inizia nel peggiore dei modi l'anno del Mogliano Rugby: vincono le Fiamme Oro

Il punteggio finale del Quaggia parla di un 6-33 in favore della squadra romana. Per i trevigiani il rischio di scendere in Serie A è ormai sempre più concreto

Un momento del match

MOGLIANO VENETO Alla fine le Fiamme ottengono il risultato voluto e se ne vanno dal “Quaggia” con i cinque punti cercati alla vigilia. Poco da dire sulla prestazione dei biancoblù, hanno cercato di dare il massimo, l’impegno e l’attitudine visti in campo non si possono discutere, ma non sono riusciti a fermare la corazzata ospite pur costruendo azioni spettacolari che non si sono però concretizzate in mete. Un Mogliano visibilmente in emergenza che però può crescere, continuando a lavorare duramente e sistemando un po’ alla volta le sbavature che gioventù ed inesperienza fanno commettere. Il prossimo appuntamento sabato prossimo, 13 gennaio, ancora una volta in casa contro il Rugby Reggio per la gara di ritorno del Trofeo Eccellenza. 

Federico Dalla Nora: “Ci abbiamo provato ma ovviamente la differenza tra le due compagini era palese, quando loro aprivano il gioco sfruttavano anche la preponderanza fisica per prendere la linea del vantaggio. Nei primi minuti abbiamo espresso un buon rugby anche se non efficace, poi ci siamo un po’ persi e abbiamo cercato di giocare come non era previsto dal piano di gioco, creandoci maggiori difficoltà. Con le due mete prese una dopo l’altra la partita si è un po’ rotta e si sa che qualche episodio negativo spesso condiziona il proseguio dell’incontro. All fine oggi abbiamo fatto anche bene, ma non benissimo, un po’ sotto al livello visto con calvisano. Non possiamo però rimproverare nulla ai ragazzi per l’impegno messo in campo. Lavoriamo durante la settimana per cercare di far crescere i nostri giovani e metterli in condizione di giocare un buon rugby. Speriamo di riuscire a portarli ad essere in grado di affrontare partite di questo livello".

Mirco Finotto: “E’ stata una bella emozione, mi sono trovato bene con il gruppo, spero di trovare anche maggior spazio in futuro per cercare di poter dare il mio contributo alla squadra. Ero un po’ teso all’inizio appena entrato in campo perchè il livello è diverso da quello a cui sono abituato, ma con il passare dei minuti la tensione è sparita ed ho pensato solo a dare il meglio di me.”

MOGLIANO RUGBY v FIAMME ORO RUGBY 6 – 33 (6 – 21)

Marcatori: pt. 7’ cp. Giabardo A. (3-0);12′ m. Bacchetti tr. Roden (3-7);17′ m. Bacchetti tr. Roden (3-14);34′ cp Giabardo A. (6-14); 35′ m. Ngaluafe, tr. Roden (6-21); st.: 47′ m. Amenta tr Roden (6-28); 71′ m Calabrese (6-33)

Mogliano Rugby: Facchini (71′ Zanchi); Masato, Zanon (41’st. Da Re), Zanatta (Ceccato temporaneo 42′ – 52′), D’Anna (66′ Gallimberti); Giabardo A., Endrizzi (Cap.) (41′ Fabi); Baldino, Carraretto (49′ Finotto), Corazzi (v.Cap.); Flammini, Bocchi (74′ Lavorgna); Stefani (49′ Bigoni), Nicotera, Vento (63′ Ceccato). All.: Dalla Nora

Fiamme Oro Rugby: Edwardson; Ngaluafe (42′ -52′ temporaneo Iacob)(71′ Buscema), Seno, Quartaroli (71′ Sepe), Bacchetti (60′ Gasparini); Roden, Calabrese; Amenta, Favaro (48′ st Bergamin), Cornelli (40′ st Licata); Caffini, Fragnito; Di Stefano, Moriconi (57′ Kudin), Zago (57′ Iovenniti). All.: Guidi

Arb. Andrea Piardi (Brescia), AA1 Elia Rizzo (Ferrara), AA2 Matteo Giacomini Zaniol (Treviso), Quarto Uomo: Giuliano Bellinato (Treviso)

Cartellini: 42′ giallo Di stefano, 42′ giallo Vento; 60′ giallo Quartaroli;

Calciatori: Giabardo 2/2 (Mogliano Rugby); Roden 4/5 (Fiamme Oro)

Note: Giornata umida e coperta, campo in discrete condizioni, circa 500 spettatori. Osservato un minuto di silenzio prima del calcio d’inizio per l’improvvisa scomparsa di Fabrizio, papà del nostro giocatore Alberto Bonifazi e in memoria di Giulio Zanesco, ex arbitro internazionale e presidente del CNAR (Comitato Nazionale Arbitri Rugby)

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 0; Fiamme Oro Rugby 5

Man of the match: Mirko Amenta (Fiamme Oro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento