Prima giornata di Eccellenza da dimenticare per il Mogliano: contro le Fiamme Oro è 20-15

E' mancata un po’ di lucidità nei momenti in cui si poteva fare proprio l’incontro e i romani ne hanno approfittato lasciando ai biancoblù solo la soddisfazione del punto di bonus difensivo

Off load di Giazzon su Corazzi

MOGLIANO VENETO Il Mogliano Rugby ci prova fino alla fine ma non riesce a rovinare la festa delle Fiamme. Sul difficile terreno della caserma “Gelsomini” alla presenza del Capo della Polizia pref. Franco Gabrielli e del Ministro dell’Interno on. Marco Minniti​, i padroni di casa a due minuti dalla fine marcano il sorpasso che vale la vittoria. Mogliano regge bene per tutta la gara e chiude addirittura in vantaggio la prima frazione di gioco con due belle mete sulla bandierina. Poi è mancata un po’ di lucidità nei momenti in cui si poteva fare proprio l’incontro, e le Fiamme ne hanno approfittato lasciando ai biancoblù solo la soddisfazione del punto di bonus difensivo. Peccato davvero, sono occasioni che devono essere prese quando ti si presentano davanti, però Mogliano ha comunque dimostrato, davanti ad una squadra davvero solida, di esserci e di poter creare qualcosa di buono lavorando sui propri errori.

Sabato prossimo subito un’altra partita molto sentita e importante, il derby contro i tuttineri del Petrarca. Il match farà da introduzione ad una serata di festa biancoblù, con un omaggio alla memoria di Umberto “Lolo” Levorato e la successiva presentazione di tutte le squadre. Nicola Gatto: “Dispiace non aver portato a casa più punti, ma da questa partita abbiamo capito di avere un buon gruppo che lavorando bene potrà togliersi delle soddisfazioni durante l’anno. Siamo anche all’inizio della stagione per cui certi tipi di errore possono essere messi in preventivo, l’importante è imparare da quanto visto e non ripeterli nella prossime partite. Le fasi statiche sono andate abbastanza bene, ma dobbiamo migliorare nei momenti in cui servirebbe più calma e tranquillità”.

Fiamme Oro Rugby v Mogliano Rugby 20-15 (10-12)

Marcatori: p.t. 8’ m. Caffini tr Buscema (7-0), 12’ m. Masato (7-5), 17’ m. Guarducci tr Mornas (7-12), 23’ c.p. Buscema (10-12); s.t. 43’ c.p. Mornas (10-15), 47’ m. Moriconi (15-15), 78’ m. Quartaroli (20-15)

Fiamme Oro Rugby: Edwardson, Sepe (67’ Di Massimo), Quartaroli, Valcastelli, Bacchetti, Buscema (72’ Roden); Martinelli (57’ Calabrese), Amenta, Cristiano, Bianchi (62’ Zitelli), Caffini (62’ Cornelli), Fragnito, Iacob (62’ Di Stefano), Moriconi (52’ Kudin), Cocivera (46’ Zago). All. Guidi

Mogliano Rugby: Facchini, Masato (43’ Pavan), Zanon, Bonifazi, Guarducci, Mornas; Endrizzi (68’ Gubana), Padro’ (50’ Nicotera), Corazzi (V. cap.), Manni, Baldino (62’ Maso), Bocchi, Connoly (62’ Vento), Giazzon (67’ Ferraro), Buonfiglio (62’ Stefani). All. Dalla Nora

Arbitro: Angelucci (Livorno)

Calciatori: Buscema (Fiamme Oro Rugby) 2/3, Mornas (Mogliano Rugby) 2/3, Roden (Fiamme Oro Rugby) 0/1

Man of the Match: Andrea Bacchetti (Fiamme Oro Rugby)

Note: Giornata soleggiata. Presenti il Ministro dell’Interno, on. Marco Minniti, e il Capo della Polizia-Direttore generale della pubblica Sicurezza, pref. Franco Gabrielli. Spettatori: 1600.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento