Il Mogliano Rugby torna finalmente a vincere: al Quaggia battuto un volenteroso Lazio

Partita difficile quella tra i trevigiani e i romani, in una giornata fredda e su un campo pesante. Alla fine ad uscirne più che ottimamente è l'ultimo arrivato Almela

Almela, all'esordio, in uno dei cinque calci realizzati nella partita odierna

MOGLIANO VENETO Si trattava di uno scontro diretto per una posizione in classifica che potesse dare maggiore serenità durante il prossimo mese, nel quale l'Eccellenza si ferma per far posto ai Test match della Nazionale Italiana di Rugby. Le squadre non hanno trovato le condizioni ideali per disputare una partita di movimento ed in effetti il gioco ne ha risentito nonostante il tentativo di muovere palla e creare azioni degne di essere viste. Partita che, senza togliere nulla alla Lazio che ha sempre creduto nell'impresa e ha creato molti grattacapi ai biancoblù, Mogliano ha rischiato di non portare a casa per qualche sua imprecisione di troppo. La partenza dopo cinque minuti vedeva i padroni di casa già sotto 14 a 0, con un po' di evidente preoccupazione anche tra i tifosi. Ottima però la reazione e la determinazione messa in campo da tutti i ragazzi e positivo anche l'esordio dei due neo acquisti argentini. Meritata la nomina di Almela a man of the match, che con freddezza nei minuti finali metteva a segno anche un drop che aumentava il divario tra le due squadre. Adesso si inizierà già a lavorare per la partita contro Piacenza del 3 dicembre.

Le prime dichiarazioni di coach Darrel Eigner: “Sono sereno per i cinque punti che abbiamo preso nonostante la partenza disastrosa che poteva tagliarci le gambe. Dobbiamo ancora lavorare sulla fiducia, facciamo delle cose molto belle e poi ne sbagliamo altre sembra senza motivo. I giovani comunque continuano a crescere e dare risposte positive quando entrano in campo. Ora abbiamo un mese per lavorare, cosa che stiamo gia facendo bene ma che cercheremo di migliorare ancora di più”. Matteo Corazzi: "L'obiettivo della giornata erano i cinque punti e li abbiamo conquistati, abbiamo preso delle mete spesso dovute a nostro demerito ed a un po' di sfortuna come nell'occasione in cui la nostra ala era a terra infortunato e non siamo riusciti a coprire la zona rimasta scoperta. La Lazio è stata brava ad approfittarne e a tenersi in partita con la solita aggressività che la contraddistinque. Non ci è mancato l'atteggiamento ma un po' di precisione, i nuovi innesti sono andati bene ma sicuramente dobbiamo lavorare per migliorare l'intesa e per essere più efficaci nella pulizia dei punti d'incontro, dove abbiamo subito troppi calci".

Il man of the match Almela: “Sono contento della mia prima uscita, in un campionato molto fisico con giocatori molto strutturati. Il drop, al quale mi alleno fin da piccolo, è stato pensato per cercare di aumentare il divario e chiudere il match in un momento determinante per l'esito dell'incontro". Non è mancato comunque anche quest'anno il sostegno del Mogliano Rugby a MOVEMBER con il classico “Terzo Tempo con il Baffo”, iniziativa per diffondere la cultura della prevenzione nell’ambito del tumore alla prostata e raccogliere fondi per sostenere la ricerca scientifica. Era presente un punto informativo dello IOV (Istituto Oncologico Veneto) che con una piccola donazione ha anche distribuito i tradizionali “Baffi” di cartone per fotografie e selfie tra pubblico e giocatori, con il nostro Filippo Ferrarini a fare da “testimonial”.

MOGLIANO RUGBY v S.S. LAZIO RUGBY 1927 32 - 26 (26-19)

Marcatori: pt. 2’ m. Ferrini tr. Cioffi (0-7); 5’ m. Alvarado tr. Cioffi (0-14); 10' m. Riccioli tr. Almela (7-14); 20' m. Nicotera tr. Almela (14-14); 22' m. Cioffi (14-19); 27’ m. Corazzi tr. Almela (21-19); 30’ m. Fabi (26-19); st. 54' cp. Almela (29-19), 56’ m. Lamaro tr. Cioffi (29-26); 75’ drop Almela (32-26);

Mogliano Rugby: D'Anna (78' Giabardo), Benvenuti (8' Visentin), Renata, Zanon, Marcaggi, Almela, Fabi (50' Gubana), Ferrarini, Corazzi (Cap.)(56' Filippucci), Riccioli, Maso, Van Vuren (56' Bocchi), Trejo(59' Stefani) , Nicotera (50' Ferraro), Vento. A disp.: Ferraro, Gambardella, Stefani, Bocchi, M. Filippucci, Gubana, Giabardo, Visentin. All.: Eigner/Rouyet

S.S. Lazio Rugby 1927: Toniolatti, 24 Ferrini, Coronel, Cioffi, G. Giancarlini, Miller, D. Bonavolontà, Romagnoli (53'A. Giancarlini), C. Filippucci(Cap.), Lamaro, De Lorenzi ( 74' Di Roberto), Damiani, Alvarado, Lupetti (47' Cugini), Copetti (74' Pierini). A disp.: Bolzoni, Di Roberto, Cugini, Pierini, Calandro, Giacometti, A. Giancarlini, F. Bonavolontà. All.: Montella

arb.: Schipani, g.d.l.: Boaretto, Cusano, quarto uomo: Brescacin

Cartellini: 9' Damiani (Lazio Rugby 1927); 53’ giallo Zanon (Mogliano Rugby);

Calciatori: Almela (Mogliano Rugby) 5/6; Cioffi (Lazio Rugby 1927) 3/6;

Note: Giornata fredda e umida, campo pesante per la forte pioggia caduta nelle ore precedenti l'incontro, circa 600 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 5; S.S. Lazio Rugby 1927 2

Man of the match: Almela (Mogliano Rugby)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento