Una De' Longhi coriacea fa valere la legge del Palaverde: Brescia sconfitta al fotofinish

I padroni di casa piegano Brescia nei secondi finali della partita grazie al 2/2 ai liberi di Logan. 72-68 il risultato finale, decisivo un superlativo Nikolic con 12 punti nell'ultimo quarto

De' Longhi Treviso vs Germani Brescia

Energia, coraggio e consapevolezza. La ricetta per battere Brescia coach Menetti l’aveva esplicitata con forza nella conferenza stampa di vigilia. Terza in classifica con 5 vinte e 3 perse, ma soprattutto protagonista di uno straordinario percorso di crescita che l’ha portata in un paio di stagioni dalla Serie A2 all’EuroCup: la Germani si presentava con il favore dei pronostici. Le previsioni iniziali non avevano però fatto i conti con il fattore Palaverde, che spinge sempre la De’ Longhi a dare il meglio di sé. Anche questa sera ha funzionato, perché Treviso ha vinto 72-68 trascinata dai 23 punti di Fotu e dai 16 di Nikolic. Se contro Bologna era mancata la giusta lucidità nei momenti decisivi, oggi si può parlare di una De’ Longhi vincente proprio per la maggior cinicità dimostrata nel finale di gara rispetto a Brescia, arresasi solo negli ultimi secondi dopo il 2/2 ai liberi di David Logan. Per Treviso è una vittoria molto importante, che potrebbe rappresentare un punto di svolta per il prosieguo della stagione. L'obiettivo principale adesso è quello di conquistare i primi punti in trasferta e la sfida contro Roma di domenica prossima potrebbe essere la giusta occasione. 

CRONACA Menetti schiera in quintetto Nikolic, Logan, Cooke, Fotu e Tessitori. La schiacciata di Fotu apre le danze, Brescia si sblocca dalla lunetta con Lansdowne. La De’ Longhi ha le polveri bagnate (0/4 da tre) mentre la Germani piazza il primo mini break di 6-0 con Abass. Gli esterni di Treviso faticano, ci pensano Tessitori e Fotu a sostenere il peso dell’attacco. Le squadre si accendono e trovano la via del canestro con continuità, Treviso è trascinata da un Fotu in stato di grazia che segna dal post e dal perimetro. Menetti manda in campo Parks, l’ex Orlandina ha un impatto positivo sul match e propizia il +6 della De’ Longhi. Finisce il primo quarto: Treviso conduce 20-14.

Logan continua la sua serata no al tiro, ma l’ottima intensità difensiva di TVB (3 recuperi) mette in difficoltà Brescia che scivola a -8. Gli ospiti si riportano a due possessi di svantaggio con il mini parziale di 4-0 ispirato da Zerini. Nikolic manda al bar Vitali e segna i suoi primi punti personali, Fotu non smette di essere chirurgico sotto canestro e va in doppia cifra. Il neozelandese è in stato di grazia e va ancora a bersaglio da tre punti, dei 31 punti della De’ Longhi 17 sono suoi. Horton segna dalla lunga distanza, è il primo canestro di Brescia da tre punti. Allo scadere dei 24 secondi Horton fissa il punteggio del primo tempo: 38-29 per la De’ Longhi. 

Horton piazza 5 punti consecutivi, dall’altro Logan dà una scossa alla De’ Longhi e va a segno dalla lunga distanza. Brescia costruisce delle buone azioni ma tira con basse percentuali, ne approfitta Treviso per toccare la doppia cifra di vantaggio (44-34; 6:17). Tessitori usa bene il corpo e si guadagna due tiri liberi preziosi in un momento di difficoltà della De’ Longhi, Brescia però si riporta a contatto con le due triple consecutive di Laquintana. Ancora una volta è Logan a levare le castagne dal fuoco per i padroni di casa con altri due canestri da tre punti. Fotu va a bersaglio con un tiro da tre punti e manda la De’ Longhi a +9, in chiusura di quarto Warner segna in penetrazione. A dieci minuti dalla fine la De’ Longhi è avanti 54-47.

Si alza il pressing difensivo di entrambe le squadre, Treviso non segna più mentre Brescia sfrutta le uniche due falle difensive della De’ Longhi per riportarsi a -2. Nikolic, fin qui abbastanza anonimo, segna da tre punti e va in lunetta con il libero supplementare, è una giocata di vitale importanza per TVB che finalmente si sblocca e torna a +6. Brescia è viva e si riporta sotto con il 4-0 di Abass, Nikolic perde palla e Menetti è costretto a chiamare time-out (58-56 Treviso; 5:37). Logan penetra in area e appoggia due punti importantissimi, Brescia è in bonus e Treviso può approfittarne per andare in lunetta. Nikolic segna da tre, Brescia risponde con il gioco da tre punti di Lansdowne favorito da un ingenuo fallo di Cooke. La tensione si taglia con il coltello, Treviso ha un possesso importante e lo sfrutta: la mano di Nikolic non trema, la De’ Longhi va a +6. Brescia non molla, Moss ruba palla e serve Lansdowne che va a segno da tre. Sono decisivi gli ultimi 25 secondi: Brescia perde palla ed è costretta a fare fallo tattico su Logan, che fa 2/2 ai liberi. Brescia sbaglia l’ultimo tiro, Treviso vince 72-68.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket:  Fotu 23, Nikolic 16, Logan 15, Tessitori 7

Germani Brescia: Horton 18, Lansdowne 12, Abass 11, Laquintana 8

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

Amedeo Tessitori 7 Gioca una buona gara, usa bene il corpo sotto canestro sfidando i lunghi di Brescia con successo. Ottima presenza a rimbalzo 

David Logan 7 Parte male forzando parecchio, sale d'intensità nel secondo tempo e segna diversi canestri importanti. Decisivo il suo 2/2 ai liberi nel finale, quando conta la sua mano non trema. 

Isaac Fotu 8.5 Superlativo, migliore in campo. Fa male in tutti i modi alla difesa di Brescia: dall'arco e dal post basso. Tira con percentuali altissime: 69% dal campo. Serata magica

Davide Alviti 6 Gioca con il coltello tra i denti in quei pochi minuti in cui è in campo.

Aleksej Nikolic 8.5 Nei primi tre quarti non gioca male, ma non incide moltissimo sul match. Si scatena nell'ultimo quarto segnando 12 punti con dei canestri che tagliano le gambe a Brescia. Nei possessi decisivi ha gli occhi della tigre, senza il suo exploit sarebbe finita diversamente.

Jordan Parks 6.5 Ha un ottimo impatto sulla gara quando entra e fa il suo in entrambi i lati del campo durante la partita. Prova a prendersi qualche tiro importante, si vede però che tecnicamente è limitato.

Matteo Imbrò 6 Esordio in Serie A per il capitano della De' Longhi. Ha bisogno di tempo per ritrovare il ritmo partita.

Lorenzo Uglietti  6.5 Non si prende molti tiri ma gioca con intelligenza. Risulta prezioso per  la circolazione della palla (4 assist) e difende con intensità.

Charles Cooke III 5.5 Non è in serata. Delizia comunque il pubblico del Palaverde con una stoppatona su Laquintana alla fine del secondo quarto.

Matteo Chillo S.V.

MVP di TrevisoToday: Isaac Fotu

Luca Severini N.E. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento