La De' Longhi è un rullo compressore: travolta Imola al Palaverde

I ragazzi di coach Menetti conquistano il posticipo della decima giornata e vincono 89-70 contro Imola. Wayns MVP del match con 19 punti

TREVISO Nel posticipo valido per la decima giornata di campionato, la De' Longhi Treviso Basket ha vinto 89-70 contro la Le Naturelle Imola. I ragazzi di Menetti hanno condotto il match dall'inizio alla fine,  prendendo il largo nel terzo quarto con un parziale di 13-3 nei primi 5 minuti. Tutto merito di  un'ottima intesa in attacco ma anche di tanta intensità difensiva, un mix letale che nel complesso ha minato le certezze di Imola. Finalmente il lavoro di Menetti inizia ad essere visibile, ma la nota più positiva è la prestazione di Maalik Wayns. L'americano, autore di 19 punti e 5 assist, si è finalmente espresso ai suoi livelli dopo una serie di prestazioni non del tutto convincenti. La De' Longhi si riporta a due punti di distanza dalla Fortitudo Bologna e nel week-end ospiterà la Uniero Forlì. 

CRONACA Menetti schiera in quintetto Wayns, Burnett, Alviti, Lombardi e Tessitori. Lombardi innesca subito Alviti da tre punti con un passaggio no look, poi Burnett in transizione firma il primo mini allungo trevigiano. Imola fatica a trovare la via del canestro, ci pensa però Raymond a togliere le castagne dal fuoco con una tripla dall’angolo. La partita va a fiammate, dopo il parziale di 7-0 di Treviso arriva il contro break di Imola con Magnini (5-0). Lombardi segna da tre punti, ottimo impatto del lungo italiano in questo avvio. La De’ Longhi difende bene su Imola, costringendola a due infrazioni dei 24 secondi consecutive. Alviti si prende la scena con una schiacciata sotto la curva, ma dall’altro lato Imola piazza una fiammata improvvisa con Magrini e torna a -2 (12-10 Treviso, 2:53). Nel finale di quarto Treviso domina, trascinata da Alviti e Lombardi che sembrano essere in serata di grazia. L’ex Imola ruba palla e lancia Lombardi in contropiede, obbligando coach Di Paoloantonio al time-out. Antonutti segna un canestro da tre punti che chiude il primo periodo, Treviso conduce 22-12.

Uglietti segna da tre punti e inaugura la seconda frazione, Crow va a bersaglio dalla media tenendo Imola in partita. Rossi accorcia ulteriormente le distanze e realizza un gioco da tre punti bevendosi Chillo dal post. Le squadre alzano il ritmo rispondendosi colpo su colpo, Menetti nota il momento positivo di Imola e chiama un time-out preventivo. Fultz fa 2/2 dalla lunetta e adesso sono solo 4 i punti di vantaggio di Treviso. Wayns si sblocca e va a referto dall’arco, l’ex Badalona entra definitivamente in partita segnando ancora da tre punti. Tessitori conquista un prezioso rimbalzo offensivo e da sotto appoggia facilmente al tabellone il suo primo canestro dal campo. Prosegue il momento positivo di Wayns, l’americano semina il panico nel pitturato e realizza l’ottavo punto di serata. Treviso sfrutta l’inerzia favorevole e balza a +11 con le triple di Imbrò e Burnett, mentre Imola si aggrappa ad uno scatenato Fultz per rimanere in partita. Wayns sente aria di sfida con Fultz e va a bersaglio con l’ennesimo arresto e tiro, andando anche in lunetta con il libero supplementare (1/1). Si va all’intervallo lungo con la De’ Longhi avanti 47-39, partita godibile come da pronostico fino a questo momento.

Treviso tocca nuovamente il vantaggio in doppia cifra grazie alla rubata di Tessitori e alla conseguente schiacciata di Lombardi in contropiede. Wayns riprende da dove aveva lasciato e brucia Bowers in penetrazione. La De’ Longhi gioca splendidamente, Imola non sembra avere soluzioni per fermare la manovra offensiva trevigiana e scivola a -15 (57-42 Treviso, 5.39). Un’azione meravigliosa della ditta Tessitori-Alviti si conclude con la tripla di Lombardi, il parziale di questo terzo quarto dice 13-3 per Treviso. Il time-out d’obbligo di Di Paoloantonio non cambia la sostanza, Treviso è ampiamente in controllo del match. Bowers e Montanari danno un po’ di ossigeno a Imola, la De’ Longhi però ha un arsenale offensivo talmente caldo che rimane stabilmente sul +20. Crow segna l’ultimo canestro della terza frazione, il tabellone dice 70-51 per Treviso. 

Montanari va a bersaglio da tre e porta Imola a -16. Simioni e Crow segnano i canestri che valgono il parziale di 7-0 per Imola, Menetti è furibondo e chiama giustamente time-out per strigliare i suoi. Wayns interrompe il parziale di Imola, Treviso tira un sospiro di sollievo ma Imola non ha intenzione di alzare bandiera bianca ora. Crow fa 2/2 ai liberi, Chillo si rende protagonista di una buona azione personale che vale il +15 trevigiano. Burnett si infiamma e segna tre canestri consecutivi, di fatto il match si chiude qui. Nei minuti finali Imola si arrende definitivamente: Treviso fa suo il posticipo vincendo 89-70.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Wayns 19, Burnett 18, Lombardi 16, Alviti 13

Le Naturelle Imola: Crow 14, Fultz 13, Rossi 13, Raymond 10

PAGELLE

Maalik Wayns 8.5 Stasera non si può che partire da lui. Prestazione sublime al netto di qualche palla persa di troppo. Si esprime finalmente al livello che conosce.

Eric Lombardi 8 Il migliore in campo assieme a Wayns. Fisicamente incontenibile, tira con percentuali pressoché perfette (5/5 da due, 2/3 da tre). Perfetto in difesa e funzionale in attacco con un eccellente senso della posizione.

Michele Antonutti 7 Esperienza ed efficenza al servizio della squadra nei minuti in cui è in campo. L'auspicio è che possa trovare una certa costanza senza incappare in qualche acciacco di troppo, come purtroppo è accaduto negli ultimi mesi.

Davide Alviti 7.5 Ex di turno. Ha 22 anni ma gioca con la personalità di un veterano. In questo avvio di stagione è lui l'arma in più di Treviso.

Lorenzo Uglietti 6.5 Il gregario che serve ad una squadra che punta alla promozione. Difensivamente concede poco o nulla agli avversari.

Amedeo Tessitori 5.5 Stasera sottotono, paga forse le energie spese durante la finestra delle nazionali. 

Dominez Burnett 8 Nelle partite della De' Longhi c'è una costante, quando si accende Dominez Burnett le sorti del match prendono il binario di Treviso. Succede anche stasera, quando nel finale del quarto periodo inanella tre canestri consecutivi che spengono definitivamente le speranze di rimonta di Imola.

Matteo Imbrò 6 Si prende pochi tiri rispetto alla prassi, contrariamente a quanto accade di solito non è lui l'attore protagonista. Bene però in cabina di regia con 4 assist, ai quali  aggiunge 3 palle rubate di enorme importanza. 

Matteo Chillo 6 Si guadagna la sufficenza nel finale con un paio di giocate importanti sotto le plance. Compensa la prima parte di gara in cui è apparso un po' confuso e fuori dalla partita. 

Mvp di TrevisoToday: Maalik Wayns

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sede unica per Inps e Ulss 2: siglato l'accordo

  • Attualità

    Concordato Stefanel, Furlan: «I lavoratori vogliono chiarimenti»

  • Cronaca

    Occuparono alloggio Ater, assolti in otto del Collettivo Ztl

  • Cronaca

    Delitto di Rolle, perizia della difesa sul dna: "C'è stata contaminazione"

I più letti della settimana

  • Cadavere ritrovato nel Piave, è l'imprenditore scomparso da Farra

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

  • Operaia Electrolux trovata morta in casa, colleghi in lutto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento