Partita al cardiopalma al Palaverde: Treviso batte Jesi all'ultimo secondo

I ragazzi di Pillastrini soffrono ma conquistano la quinta vittoria di fila battendo Jesi 74-72. Decisivo il canestro di Gherardo Sabatini a tre secondi dalla fine

TREVISO I 4845 spettatori presenti al Palaverde questa sera faranno fatica a dormire. La De' Longhi ha vinto in volata un match che ha controllato dall'inizio del secondo quarto ma che ha rischiato di perdere proprio sul più bello, con l'incredibile parziale di Jesi nel finale. Invece, Gherardo Sabatini si è preso la responsabilità dell'ultimo tiro e gli dei del basket l'hanno premiato. Il match è finito 74-72 per i ragazzi di Pillastrini, che nel post partita sono stati travolti dall'entusiasmo del pubblico. Il successo di questa sera vale la quinta vittoria di fila, che ha un sapore ancora più dolce se sommata al rientro in campo di Bruttini e all'ottima prova del neo-acquisto Swann, 14 pt. Bello anche l'affetto che il pubblico ha rivolto all'ex Tommaso Rinaldi, baluardo della squadra negli scorsi tre anni. Una serata perfetta dunque, sotto tutti i punti di vista.

CRONACA Pillastrini manda in campo Fantinelli, Sabatini, Musso, Antonutti e Brown, mentre Jesi parte con Green, Hasbrouck, Marini, Ihedioha e l'indimenticabile Rinaldi. Jesi parte fortissimo sfruttando le amnesie difensive della De’ Longhi (2/2 da 3 pt). I padroni di casa trovano i primi canestri con Antonutti e Brown ed entrano in partita. Musso segna la sua prima tripla di serata, ma Jesi continua ad essere letale dall’arco e si riporta a +4 con Marini (11-15 Jesi, 4:12 da giocare). Isaiah Swann, nuovo innesto americano della De' Longhi, fa il suo esordio al Palaverde e risponde subito bene con un 2/2 dalla lunetta. Imbrò si iscrive a referto con un bel appoggio al ferro, mentre Lombardi segna da tre grazie ad un ottimo assist di Swann e porta Treviso in vantaggio per la prima volta dall’inizio del match. Swann esce dai blocchi e va a bersaglio anche dall’arco, ci pensa poi Fantinelli a fissare il punteggio del primo quarto sul 24-20 per Treviso. I padroni di casa hanno impiegato parecchi minuti per sciogliere il ghiaccio ma ora sembrano aver trovato il giusto equilibrio.Green segna il primo canestro del secondo quarto e porta Jesi a -2, per Treviso invece la notizia positiva è il rientro in campo di Bruttini dopo due mesi di infortunio. Jesi fatica in attacco e i padroni di casa ne approfittano per scavare un primo mini parziale di 6-0 con le triple di Imbrò e Musso (30-24 Treviso; 5:51 da giocare). Il pubblico del Palaverde si scalda improvvisamente per due decisioni arbitrali molto dubbie da parte della terna e per una gestione davvero strana del cronometro dei 24 secondi. La De’ Longhi va ad intermittenza e Green prova ad approfittarne per riportare i suoi a contatto, ma Treviso resta avanti grazie alla tripla di Imbrò che costringe coach Cagnazzo al time-out. Antonutti segna un bel canestro da dentro l’area, ma Jesi trova in uno strepitoso Marini, due triple consecutive, la forza per rimanere saldamente in partita. Si va all’intervallo con Treviso avanti 44-41, una partita indecifrabile fino a questo momento.

Ottimo approccio al secondo tempo per i padroni di casa, con Fantinelli che propizia un bellissimo no look per Sabatini in contropiede. Antonutti segna dalla media, Treviso va a +8 e coach Cagnazzo chiama time-out per bloccare il ritmo dei veneti (49-41 TVB). Rinaldi toglie le castagne dal fuoco per i suoi con una tripla allo scadere dei 24 secondi, dall'altra parte Swann si guadagna due tiri liberi e fa 1/2. La De' Longhi va in affanno con delle imprecisioni al tiro davvero gravi, ne approfitta Tommaso Rinaldi per prendersi la scena al Paleverde e con sette punti consecutivi riporta i suoi a meno due (50-48 TVB; 4:20 da giocare). Pillastrini è costretto a chiamare il time-out per evitare la rimonta di Jesi, i suoi ragazzi rispondo benissimo con due triple consecutive che valgono l'improvviso più 7. Gli istanti finali del terzo quarto vedono Jesi riportarsi sotto con la tripla di Green, Treviso resta avanti di 4 lunghezze (60-56) ma le sorti del match sono ancora tutte in palio.

L'ultima frazione si apre con un canestro per parte: alla tripla di Musso risponde Massone. Treviso costruisce dei buoni attacchi ma sbaglia canestri veramente facili, di conseguenza Jesi rimane pienamente in partita (65-62 Treviso). Antonutti raggiunge la doppia doppia con il canestro che vale il +5. Il punteggio resta invariato per diversi minuti prima che Sabatini penetri in maniera decisa portando la TVB avanti di 7. Rinaldi non intede mollare  e tiene a galla i suoi, ma il neo-acquisto Swann tenta di dare la spallata con una tripla e uno sfondamento subito che significa +8 a pochi minuti dalla fine (72-64). La partita sembra finita ma sul più bello Treviso si perde e Jesi si riporta in parità con un clamoroso parziale di 8-0, iniziato da Rinaldi e concluso con la tripla di Hasbrouck da otto metri. Il finale in volata è uno spettacolo, Sabatini si libera dalla media e segna il canestro del +2 a soli 3 secondi dalla fine, facendo esplodere il Palaverde. Cagnazzo chiama time-out ma i suoi non riescono a portare la partita all'overtime, Treviso vince 74-72. Una vittoria sofferta ma di estrema importanza per i ragazzi di Pillastrini, che continuano la striscia positiva di vittorie.

MARCATORI 

De' Longhi Treviso Basket: Musso 16, Swann 14, Antonutti 10, Sabatini 9

Termoforgia Jesi: Rinaldi 18, Marini 15, Green 13, Idedioha 10

PAGELLE

John Brown 5 Opaco e confusionario in attacco, benino a rimbalzo ma prova che resta insufficente. Una partita negativa ci può stare, specie se arriva in una vittoria.

Michele Antonutti 7 Doppia doppia di qualità per il cigno di Colloredo. Dieci punti con il 50% dal campo ma soprattutto 11 rimbalzi che in partite come queste contano tantissimo.

Davide Bruttini S.V. Che bello rivederlo in campo dopo il lungo infortunio.

Matteo Negri S.V.

Bernardo Musso 7 Benissimo al tiro, le sue triple hanno permesso alla TVB di resistere agli attachi di Jesi. Nel finale qualche tiro fuori ritmo di troppo e una palla persa che poteva costare caro, ma la prestazione rimane ottima.

Isaiah Swann 7.5 Non poteva presentarsi al suo nuovo pubblico in un modo migliore. Grintoso in difesa, bene al tiro anche se può migliorare le percentuali da tre. Sembra già ben inserito negli schemi di squadra.

Gherardo Sabatini 7 Realizza il tiro decisivo regalando una grande gioia al pubblico del Palaverde, ma non è solo questo a far propendere per un sette pieno in pagella. L'ex Virtus è sembrato sempre in partita e si è preso decisioni di personalità che si sono rivelate azzeccate. Il trend delle ultime partite è positivo, sembra aver acquisito consapevolezza in sé stesso.

Matteo Imbrò 6.5 Buon contributo dalla panchina.

Eric Lombardi 6 Pillastrini gli concede un quarto d'ora oggi, lui ricambia con una tripla e un bel canestro da sotto. A rimbalzo può fare meglio.

Matteo Fantinelli 7 Quando hai un playmaker che ti garantisce costantemente più di dieci assist a partita (stasera 11) sei in un buone mani. 

MVP DI TREVISO TODAY: Isaiah Swann

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento