La De' Longhi non si ferma più: contro Mantova arriva l'ottava vittoria di fila

I ragazzi di coach Pillastrini partono in sordina ma crescono alla distanza, superando Mantova 84-67. Straordinaria doppia doppia per Matteo Fantinelli

TREVISO I 4878 spettatori presenti al Palaverde questa sera possono tornare a casa felici. La squadra di coach Pillastrini ha centrato l'ottava vittoria consecutiva, superando Mantova 84-67. Una gara non semplice perchè i virgiliani hanno difeso con grande aggressività, mettendo seriamente in difficoltà la De' Longhi nel secondo quarto. Tuttavia, i padroni di casa hanno giocato un secondo tempo fenomenale guidati da capitan Fantinelli, 17 punti e 10 rimbalzi. Le triple di Musso e Swann non hanno lasciato scampo a Mantova, che ha alzato bandiera bianca a metà del quarto periodo. Nel finale festa grande con i giocatori sotto la curva acclamati dai Fioi Dea Sud. Ora la De' Longhi avrà un'intera settimana per preparare il big match di domenica prossima contro Trieste.

CRONACA Pillastrini manda in campo un quintetto composto da Fantinelli, Sabatini, Musso, Brown e Lombardi, mentre coach Lamma schiera Vencato, Legion, Moraschini, Jones e Candussi. Gli ospiti vanno subito in vantaggio con la tripla di Candussi, Lombardi invece segna il primo canestro per Treviso. Le squadre si affrontano a viso aperto ma faticano a trovare la via del canestro, sono infatti appena due i canestri segnati dopo tre minuti di gioco. Legion e Moraschini si accendono e portano Mantova a +5 (2-7; 5;36) mentre la De’ Longhi continua ad avere le polveri bagnate. Legion esce bene dai blocchi e segna un canestro di pregevole fattura dalla media, Swann fa 2/2 ai liberi e segna la sua prima tripla di serata nell’azione seguente. Nei minuti finali della prima frazione la De’ Longhi comincia ad entrare in partita dopo l’affanno iniziale. Antonutti e Fantinelli recuperano Mantova e danno alla De’ Longhi il primo vantaggio del match, ma la tripla di Morashini fissa il punteggio del primo quarto sul 16-16.

 Moraschini schiaccia con autorevolezza ed inaugura il secondo quarto, per Treviso ci pensa Swann a rispondere. La Dinamica sembra essere più lucida e piazza un mini parziale di 4-0 con Timperi e Moraschini (18-22 Mantova, 7:02 da giocare). La De’ Longhi non riesce a trovare continuità in attacco, Mantova difende bene e attacca ancora meglio continuando il parziale con uno scatenato Timperi. Fantinelli segna un canestro che dà ossigeno, ma Pillastrini chiama time-out perché è preoccupato dalla piega che sta prendendo la partita, infatti, Treviso ha realizzato appena quattro punti in cinque minuti (20-28 Mantova; 4:58). Brown, fino ad ora completamente inesistente, commette il terzo fallo e viene sostituto. La De’ Longhi è in affanno, Musso perde una palla sanguinosa che porta al +13 di Mantova. Il momento di difficoltà è evidente, così capitan Fantinelli prende il controllo della situazione (1 tripla, 2 assist) e guida i suoi ad un parziale di 9-0 che consente a Treviso di tornare in partita. Mantova prende fiato con il 2/2 ai liberi di Candussi, ma Swann segna da tre e accorcia ulteriormente: Treviso si è ufficialmente risvegliata. Il secondo quarto di gioco termina 32-35 per Mantova, la De’ Longhi è riuscita a recuperare lo svantaggio di tredici punti ed ora dovrà cercare di mettere le mani sul match.

Musso segna la tripla del pareggio, complessivamente il parziale trevigiano è di 15-2. Mantova riesce a restare avanti di due lunghezze con Legion, ma è evidente che Treviso ha voglia di azzannare la partita e la tripla di Fantinelli lo dimostra (40-39 Treviso). Lombardi segna un altro canestro dalla media che vale il +3 per Treviso, anche se il terzo fallo di Musso costringe Pillastrini a mettere in campo Swann anzitempo. Fantinelli vede il taglio sulla linea di fondo di Eric Lombardi, che riceve il passaggio al bacio e realizza il canestro del +5 Treviso (7-0 di parziale). Vencato batte Swann in 1vs1 e interrompe il break trevigiano. Lombardi fa 2/2 dalla lunetta e continua il suo momento positivo, ma Legion dall'altro lato segna un bellissimo canestro in sospensione.  Lombardi è in stato di grazia, sotto canestro è una piovra che cattura ogni rimbalzo, in difesa è ancora più intenso con due stoppate consecutive. Nel finale di terzo quarto la De' Longhi, complice il tecnico fischiato a Lamma, prende il largo con Antonutti (5 punti consecutivi) e Fantinelli. La tripla di Moraschini chiude il quarto, Treviso è avanti 57-46 grazie ad un inizio di secondo tempo di grandissima pallacanestro. Lombardi fa 2/2 ai liberi, Mantova non reagisce e la De' Longhi ne approfitta per scappare via con Antonutti e Musso (64-48; 8:00). Bobby Jones non vuole alzare bandiera bianca e segna cinque punti consecutivi che tengono debolmente Mantova in partita. Matteo Imbrò si iscrive a referto con la prima bomba di serata, un canestro che sa tanto di vittoria per la De' Longhi. Mantova non segna più, così Isaiah Swann decide di chiudere definitivamente i conti con due triple consecutive. Nel finale c'è anche il tempo per dilagare per la squadra di Pillastrini, che vince 84-67 e porta a casa l'ottava vittoria consecutiva.

(Ph.Credit: Thomas Barea)

MARCATORI  

De' Longhi Treviso Basket: Swann 21, Fantinelli 17, Antonutti 14, Lombardi 12

Dinamica Generale Mantova: Moraschini 20, Jones 16, Legion 10, Cucci 7

 PAGELLE 

John Brown 5,5 Male nella prima parte di gara per i tanti tiri forzati e i falli che lo relegano subito in panchina. Durante il garbage time ha modo di migliorare le sue statistiche.

Isaiah Swann 7.5 Grande prova. Pillastrini lo fa sempre partire dalla panchina e per ora è una mossa tattica che paga. La costanza che sta avendo da quando è arrivato non lascia dubbi: la De' Longhi ha fatto un ottimo innesto.

Matteo Fantinelli 8 Superlativo. Si conferma ancora una volta imprescindibile, dispensando i suoi soliti assist, tra cui quello al bacio per Lombardi. Questa volta però si prende anche diversi tiri, nei momenti più difficili della gara. I suoi canestri danno la scossa per rimontare la partita dal -13.

Gherardo Sabatini 6 Senza infamia ne lode.

Davide Bruttini 6.5 Il classico giocatore che le statistiche non dicono. In campo per 20 minuti, si rende autore di tante piccole cose e ottimi piazzamenti in difesa che risultano importanti per bloccare la manovra di Mantova.

Michele Antonutti 7 Quando conta, lui risponde sempre presente. Stasera parte dalla panchina e gioca meno del solito, ma piazza comunque 14 punti con il 57% dal campo. La mano nei momenti decisivi non trema mai.

Bernando Musso 6.5 Davide Lamma è bravo a costruire una gabbia su misura per lui, impedendogli di ricevere palla e tirare da tre. Tuttavia, nelle poche occasioni a disposizione non sbaglia rivelandosi il solito cecchino. 

Eric Lombardi 7.5 Partitone. Tira con ottime percentuali dalla media, noto punto debole, e mette tantissima grinta a rimbalzo e in difesa. Sfrutta l'atletismo, il suo punto di forza, nel migliore dei modi.

Matteo Negri 6 Pillastrini gli concede 13 minuti in cui mette in campo la sua solita intensità difensiva. Da rivedere invece il contributo in attacco.

Matteo Imbrò 6 Discorso analogo a quello di Sabatini, nel garbage time segna due triple da aggiungere alle statistiche.

MVP DI TREVISO TODAY: Matteo Fantinelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento