Terza vittoria consecutiva per la De' Longhi: Piacenza umiliata al Palaverde

Treviso demolisce l'Assigeco con un scarto di 41 punti (93-52). Gli ospiti resistono un quarto prima di subire tutta la furia dei ragazzi di coach Pillastrini

TREVISO La prima partita del 2018 al Palaverde è decisamente da incorniciare. La De' Longhi ha vinto 93-52 contro Piacenza, trovando finalmente un minimo di continuità dopo l'altalenante girone di andata. I tifosi presenti questa sera, 4791 spettatori, hanno motivo di sorridere, perchè l'atteggiamento messo in campo dai ragazzi di Pillastrini è stato convincente sotto ogni punto di vista. Gli ospiti hanno resistito dieci minuti, prima di essere travolti dalla valanga di triple segnate da Treviso (16 su 27 tentativi). Sugli scudi un super Gherardo Sabatini, 18 pt e 3 assist, e il solito Michele Antonutti, 18 pt con 4/6 da tre. Impressionate anche lo scarto complessivo che la De' Longhi ha rifilato alle avversarie nelle ultime due partite: 80 punti (39 contro Orzinuovi, 41 contro Piacenza). 

CRONACA Pilastrini manda in campo Fantinelli, Sabatini, Musso Antonutti e Brown; mentre Piacenza parte con Guyton, Oxilia, Alredge, Reati e Sanguinetti. Il primo canestro lo segna Piacenza con Alredge dopo ben due minuti, per Treviso risponde subito Gherardo Sabatini in penetrazione. Questa prima parte di gara è a dir poco soporifera, entrambe le squadre devono ancora prendere le misure. Piacenza tenta la prima mini fuga con un parziale di 4-0 firmato Alredge-Reati, mentre Treviso continua ad essere sterile in attacco. (2-6 Piacenza; 5:42 da giocare). Lombardi si sblocca con una tripla fuori ritmo, ma Piacenza resta avanti grazie agli errori in lunetta di Fantinelli e Antonutti. Musso segna da tre e trova il primo canestro di serata, Piacenza replica immediatamente con Formenti. Antonutti va a referto dall'arco, mentre Alredge impatta il risultato del primo quarto sul 16-16. Partita molto noiosa fino a questo momento, per Treviso la nota positiva è Gherardo Sabatini.

La seconda frazione offre lo stesso copione della prima, le squadre faticano terribilmente a sbloccare il punteggio. Fantinelli segna da tre, Sabatini lo imita e porta Treviso avanti di due. Piacenza si inceppa, Brown non sfrutta l'antisportivo subito ma Imbrò riesce comunque a trovare il canestro del +4. Alredge interrompe il parziale trevigiano e tiene a contatto gli emiliani. Sabatini continua ad essere ispirato e segna la seconda tripla di serata (ne aveva realizzate appena quattro in tutto il girone di andata). Lombardi va a bersaglio dalla media distanza e poi da tre, adesso il vantaggio trevigiano comincia a farsi importante (+12). Piacenza non riesce a reagire, così Brown e Imbrò la puniscono ulteriormente dall'arco. Si va all'intervallo con la De' Longhi avanti 44-29, i padroni di casa hanno preso il largo negli ultimi minuti e gli emiliani sembrano già fuori da questa partita.

Si ritorna in campo, per i tifosi non c'è nemmeno il tempo di tornare al proprio posto che Musso e Antonutti hanno già piazzato due triple (50-29, 8:34 da giocare). Sabatini e Antonutti sono scatenati, Piacenza non riesce ad arginare la manovra offensiva e si avvia sempre di più verso una grande umiliazione. Gli emiliani segnano solo ai liberi in questa fase, al contrario Treviso incanta grazie alla circolazione di palla propiziata da Gherardo Sabatini. Siamo ancora nel terzo periodo di gioco, ma la partita è praticamente già chiusa: 64-37 per Treviso. Imbrò vuole partecipare alla festa e segna da tre, Antonutti lo segue a ruota e realizza la quarta tripla di serata. Il terzo quarto termina 75-42 per la De' Longhi, si prospettano dieci minuti di puro garbage time. Pillastrini lascio spazio a De Zardo concedendo ad Antonutti un riposo meritatissimo. Per ora rimangono in campo i protagonisti dei primi tre quarti, Sabatini su tutti, e il punteggio diventa sempre più imbarazzante per gli ospiti (-42 con cinque minuti da giocare). Nel finale di gara arriva la meritata standing ovation per Gherardo Sabatini, indubbiamente il migliore in campo questa sera. Finisce 93-52 in favore di Treviso, alla terza vittoria consecutiva. Il prossimo appuntamento è previsto per domenica  21 gennaio, in trasferta contro Bergamo. (Ph. Credit: Thomas Barea)

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Sabatini 18, Antonutti 18, Imbrò 15, Lombardi 11

Assgieco Piacenza: Formenti 14, Guyton 12, Alredge 12, Reati 5

 PAGELLE DE' LONGHI 

Gherardo Sabatini 7.5 Impeccabile e sicuro di sé. Realizza tre triple, ne aveva mandate a bersaglio appena quattro in tutto il girone di andata. Speriamo che il giro di boa della stagione sia un nuovo inizio per lui.

Michele Antonutti 7.5 Una certezza, sempre. Lo è stato per tutto il girone di andata e in A2 non smetterà mai di esserlo.

Matteo Negri S.V.

Bernardo Musso 6,5 Realizza delle buone triple, ma deve dare di più.

Eric Lombardi 7 Stasera convince con una prestazione di sostanza. Deve comunque lavorare sulle sue percentuali dalla media.

Matteo Imbrò 7 Precisissimo al tiro (6 su 8 dal campo). Sta dando segnali di ripresa.

John Brown 7 Gioca nonostante il problema fisico rimediato a Brescia la settimana scorsa. Non brilla come al solito, ma svolge il suo compito egregiamente.

Fantinelli 7 Si prende pochi tiri, d'altronde stasera non ce n'era particolarmente bisogno. Bene, come al solito, in cabina di regia (9 assist).

Lorenzo De Zardo 6,5 Pillastrini gli concede un intero quarto di Garbage time. Nonostante la posta in palio sia nulla, sfrutta bene l'occasione.

Poser S.V 

Rota S.V.

Nikolic S.V.

MVP di TrevisoToday: Gherardo Sabatini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento