La De' Longhi risorge come una fenice: battuta Reggio Emilia in rimonta

I ragazzi di coach Menetti recuperano uno svantaggio di 20 lunghezze e vincono in volata 91-83. Parks eroe del Palaverde con 25 punti

Foto di Thomas Barea

Dopo i primi 10 minuti di partita, sembrava il preludio di una serata estremamente deludente. Quando poi Reggio Emilia si è portata sul +20, la tentazione di abbandonare il Palaverde deve averla avuta più di qualche spettatore presente sugli spalti. Come spesso capita, però, questo sport sa regalare delle emozioni e delle sorprese incredibili per chi non si arrende. Ed è proprio quello che è successo alla De’ Longhi. Nel terzo quarto, TVB si è resa protagonista di un’incredibile rimonta che le ha permesso di recuperare un match quasi perso in partenza. Spinta da un meraviglioso Jordan Parks, 25 punti, Treviso ha aumentato l’intensità difensiva nell’ultimo quarto mandando fuori giri la Reggiana. A mettere la ciliegina sulla torta ci ha pensato Aleksej Nikolic. Il playmaker sloveno ha segnato i due canestri da tre punti che hanno consentito a Treviso di mettere le grinfie sulla partita, spezzando l’equilibrio degli ultimi due minuti. 91-83 il risultato finale, i ragazzi di Menetti riscattano la cocente sconfitta di Trieste e lanciano un chiaro messaggio: non è finita finché non suona la sirena.

CRONACA Menetti cambia il quintetto rispetto a domenica scorsa e parte con Nikolic, Uglietti, Cooke, Tessitori e Fotu. Partenza frizzante per entrambe le squadre: Fontecchio apre le danze dopo pochi secondi con una tripla, Treviso risponde con un parziale di 5-0 firmato Fotu-Nikolic. Il centro neozelandese della De’ Longhi fa sentire la sua presenza sotto le plance e ispira l’attacco dei padroni di casa, Reggio Emilia si affida invece alle penetrazioni di Poeta e Owens per trovare punti. Reggio Emilia va a +5 grazie al mini break di 4-0 propiziato da Fontecchio e Johnson-Odom, Menetti è costretto al time-out. Gli ospiti allungano il parziale a 8-0 con Upshaw e Fontecchio, TVB abusa del tiro da tre punti non ottenendo i risultati sperati (1/6). Al termine di un primo quarto molto intenso Reggio Emilia conduce 15-24.

Non si ferma la trance agonistica della Reggiana: Vojvoda e Upshaw incrementano a +15 il vantaggio ai danni della De’ Longhi, che si ostina a forzare da tre punti. Uglietti interrompe il parziale di Reggio Emilia con un buon canestro in penetrazione, psicologicamente però la De’ Longhi non c’è e subisce l’ennesimo parziale degli ospiti che volano a +18. Parks prova a scuotere i compagni con una gran schiacciata in uscita dal time-out, dall’altra parte Johnson-Odom replica con un tiro da tre punti e dà una grossa botta psicologica ai ragazzi di Menetti. La timida reazione di Treviso arriva con Tessitori e Parks, coach Buscaglia chiama un time-out preventivo. La De’ Longhi sembra aver trovato una certa continuità offensiva, soprattutto grazie all’agonismo di Jordan Parks, ma Reggio Emilia sta tirando con percentuali altissime dall’arco e rimane saldamente a +16. David Logan prende in mano Treviso nei minuti finali del secondo quarto con 8 punti consecutivi, è un exploit vitale per restare in partita. Si va all’intervallo sul 37-52 in favore di Reggio Emilia, serve una netta reazione dei padroni di casa nel secondo tempo.  

Logan riprende da dove aveva lasciato e segna il primo canestro della De’ Longhi in questo terzo quarto. Upshaw va a segno dalla lunga distanza con un tiro rocambolesco, TVB non è brillante ma è anche decisamente sfortunata. I padroni di casa non si abbattono e reagiscono con Fotu e Cooke: parziale di 6-0 e -11. Johnson-Odom e Poeta piazzano il contro-parziale di 5-0 che ristabilisce lo status quo, ogni volta che Treviso prova a rientrare in partita Reggio Emilia trova sempre il canestro che vanifica gli sforzi trevigiani. Logan e Fotu segnano da tre punti e spingono Treviso sotto la doppia cifra di svantaggio, alla pioggia di triple si unisce anche Jordan Parks e adesso la De’ Longhi è a soli due possessi di distanza da Reggio Emilia (59-65 Reggina, 2:28). Gli arbitri fischiano un fallo tecnico a Cooke e a Pardon, la partita si è fatta molto fisica. Nell’ultimo minuto Treviso sfrutta il momento positivo per riportarsi ad un solo possesso pieno di distanza: 63-66 Reggiana, si decide tutto negli ultimi dieci minuti. 

Jordan Parks segna da tre punti e completa la rimonta: parità 66-66. Il match si infiamma, la difesa della De’ Longhi resiste agli assalti di Poeta e Odom, Chillo firma il clamoroso vantaggio di TVB e poi si procura un fallo in attacco prezioso: la De’ Longhi sta uscendo alla distanza. Fontecchio riporta Reggio in parità, la partita è in bilico e ci pensa Jordan Parks a risolvere l’impasse: 5 punti in fila per il +5 della De’ Longhi. Break Treviso con Parks e Cooke e pronto contro-break della Reggiana con Poeta e Fontecchio: si rimane sul +5 per Treviso (77-72; 3:57). Johnson-Odom segna il suo sedicesimo punto personale, Nikolic piazza la tripla da otto metri per il nuovo + 6 trevigiano. Owens e Johnson-Odom riportano a -2 la Reggiana, quando la partita sembra di nuovo in bilico Nikolic si prende la scena con due triple in fila che tagliano le gambe a Reggio Emilia. Il canestro da 3 punti di Parks sigilla il risultato: Treviso vince 91-83 al termine di una rimonta incredibile.

MARCATORI

De' Longhi Treviso: Parks 25, Fotu 17, Nikolic 15, Logan 10

Grissin Bon Reggio Emilia: Johnson-Odom 20, Fontecchio 13, Vojvoda 12, Poeta 12

PAGELLE

De' Longhi Treviso

Jordan Parks 9 Difficile trovare aggettivi per descrivere la sua partita. Già quando la De' Longhi è sotto di 20 è sicuramente il migliore della squadra. Nel terzo quarto si prende la scena e propizia la rimonta a suon di schiacciate, tiri da tre e grandi recuperi in difesa.

David Logan 7 Aveva saltato la scorsa partita per infortunio, si vede che non è al top della condizione. Ci mette poco a lasciare il segno e se Treviso non affonda all'intervallo è soprattutto merito dei suoi 8 punti consecutivi. Spina nel fianco per la difesa di Reggio.

Aleksej Nikolic 8 Decide la partita con 9 punti negli ultimi 3 minuti. Non aveva giocato male fino a quel momento, ma è nei minuti decisivi che si scatena e regala la vittoria TVB. Quando conta, il compagno di nazionale di Luka Doncic non sbaglia mai.

Isaac Fotu 7.5 Va a sprazzi. Parte bene, poi si perde e infine ritorna a fare male dal post basso. Quel che conta è che a fine partita va in doppia doppia con 17 punti e 11 rimbalzi.

Cooke III 7 Forza parecchi tiri da tre punti nel primo quarto ed è sicuramente tra i peggiori del primo tempo. Si rifà con gli interessi nel secondo, dove ritrova lucidità a canestro e soprattutto in difesa con 4 recuperi decisivi ai fini del risultato finale. Alla fine della fiera promosso con buoni voti.

Amedeo Tessitori 6.5 Partita difficile per il pisano, difeso molto bene dai lunghi di Reggio Emilia. Il suo tabellino dice 7 punti e 4 rimbalzi. 

Lorenzo Uglietti 6 Fatica nei primi due quarti, nel terzo sale d'intensità come tutta la squadra. I suoi 4 assist migliorano la circolazione di palla della De' Longhi.

Matteo Chillo 6 Si mette al servizio della squadra con un efficace lavoro sporco sotto le plance.

Matteo Imbrò 6 Come Logan è al rientro dall'infortunio e fa vedere di non essere al 100%. Ci mette voglia e fa delle buone piccole cose.

Davide Alviti 5.5 In campo per pochi minuti, non ha un buon impatto sul match.

Luca Severini N.E.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento