La De' Longhi è più forte delle assenze: superata Rieti in gara 1

I ragazzi di coach Menetti vincono 73-51 e si portano 1-0 nella serie. Rieti paga le cattive performance dei suoi americani, annullati dalla difesa trevigiana

TREVISO Alla vigilia di questa partita, gli infortuni di Logan e Lombardi rappresentavano due incognite di non poco conto per Treviso, specie contro Rieti, una compagine dal gioco corale e dalla leadership diffusa. La squadra di coach Menetti non si è comunque fatta intimidire, anzi. L'intensità difensiva collettiva messa in campo, unita all'ottima costruzione del gioco in attacco, ha reso gara 1 un match senza storia, dominato dal primo all'ultimo minuto dalla De' Longhi, che ha vinto 73-51 portandosi 1-0 nella serie. Da incorniciare la prestazione di Davide Alviti, dominatore a rimbalzo e perfetto nelle letture difensive. Rieti paga soprattutto la prova opaca dei suoi americani Jones e Jackson, mai entrati realmente in partita. I 4644 spettatori presenti al Palaverde possono essere contenti di questo primo atto della serie, ma l'attenzione generale è già rivolta a gara 2, in programma martedì alle 20:30. 

CRONACA Le assenze pesanti di Lombardi e Logan costringono Menetti a rivedere il quintetto iniziale, i cinque titolari scelti sono Imbrò, Burnett, Alviti, Severini e Tessitori. Bella partenza della De’ Longhi, che inizia ad attaccare il ferro con decisione fin da subito. Alviti cattura un bel rimbalzo offensivo e corregge l’errore al tiro di Imbrò, il siciliano si fa perdonare servendo un delizioso no look per Tessitori sotto canestro. L’intensità difensiva di Treviso è ottima, Rieti fa fatica a sfruttare le penetrazioni in area. Il primo canestro degli ospiti viene segnato da Vildera, seguito a ruota dal canestro dalla media distanza di Jackson. Severini va a segno dalla lunga distanza, Alviti si conferma leader a rimbalzo (10-5 Treviso; 4:57). Burnett si prende l’arresto e tiro da tre punti e non sbaglia, Rieti continua ad avere problemi in attacco dettati dal pressing della difesa trevigiana. La penetrazione in area di Burnett consente alla De’ Longhi di arrivare in doppia cifra di vantaggio e costringe coach Rossi a chiamare time-out. Carenzi suona la carica per Rieti e segna da tre, Tessitori appoggia al ferro con una partenza da ala piccola per il +9. Termina il primo quarto: 21-12 in favore di Treviso.

Rieti inizia bene il secondo quarto con l’appoggio al vetro di Vildera. Alvise Sarto non sente la pressione e segna da tre su assist di Imbrò. Uglietti si butta dentro e trova due punti, Bonacini pesta la linea laterale e ciò frutta un’altra palla recuperata dalla difesa di Treviso. Toscano segna da tre punti, è la seconda tripla realizzata da Rieti in questa gara 1. È un momento di affanno per l’attacco della De’ Longhi, ci pensa capitan Imbrò con le sue iniziative personali a portare qualche punto prezioso. Carenzi segna da tre, sembra che Rieti stia tornando a contatto. Davide Alviti ha altri piani e propizia la fuga di Treviso con l’ottimo anticipo difensivo e l’assist in transizione per Severini. Il gioco corale della De’ Longhi porta ai canestri comodi di Uglietti e Chillo, la De’ Longhi vola così a +12 (34-22; massimo vantaggio). Rieti esce bene dal time-out di coach Rossi: Casini va a segno da tre e ridà un po’ di ossigeno ai suoi. Tessitori segna con il fallo su errore al tiro di Uglietti, è l’ultimo canestro della De’ Longhi in questo secondo quarto. Si va all’intervallo con il medesimo scarto del primo periodo: 36-27 per Treviso.

Il duo Severini-Tessitori si rende autore di una banale palla persa e del peggior possesso in attacco di Treviso, la coppia di lunghi si riscatta subito negando il canestro Vildera con una stoppata congiunta. Le squadre non riescono a segnare, i tiratori hanno le polveri bagnate. Imbrò si sblocca finalmente dall’arco e Treviso ritorna in doppia cifra di vantaggio: è il primo canestro del secondo tempo. Vildera segna dalla media distanza, Tessitori scollina oltre quota 10 punti con un canestro dall’arco. L’attacco di Rieti è tenuto in piedi da Vildera, perché Jones e Jackson stanno combinando davvero poco fin qui. Alviti delizia il pubblico con l’ennesima bella giocata, il nativo di Alatri corregge l’errore al tiro di Severini in tap in e va in lunetta con il tiro libero supplementare (1/1).

La De’ Longhi sta progressivamente indirizzando la partita verso i propri binari: +15 è il nuovo massimo vantaggio trevigiano (46-31; 4:02). Casini interrompe il digiuno di Rieti, Tessitori stoppa ogni tiro dal pitturato tentato dagli ospiti. Rieti aumenta il proprio pressing difensivo, favorito anche dal metro arbitrale incline a lasciar correre il gioco. La De’ Longhi riesce comunque a dilagare nel finale di quarto, prima con il gioco da tre punti realizzato da Uglietti e poi con il canestro dalla lunga distanza di Alviti. A dieci minuti dalla fine, la De’ Longhi è avanti 54-35 ed ha un vantaggio più che rassicurante da gestire. TVB mantiene alta l’intensità difensiva, cercando al tempo stesso di giocare con il cronometro quando gestisce il possesso. Casini perde palla, Burnett segna da tre e manda Treviso a +22. Questa azione, unita ai tre tiri liberi guadagnati da Uglietti in fase di tiro, rappresenta la parola fine virtuale di questa gara 1. La De’ Longhi amministra nei minuti finali e vince il match, portandosi 1-0 nella serie.

(Ph.Credit: Thomas Barea)

MARCATORI

De' Longhi Treviso: Burnett 12, Tessitori 11, Imbrò 9, Severini 9

NPC Rieti: Vildera 19, Carenza 8, Casini 8, Toscano 5

PAGELLE

De' Longhi Treviso 

Amedeo Tessitori 7 Dà vita ad un bel duello sotto canestro con Vildera. Quando Treviso va sul +15 contribuisce a non far segnare Rieti con due stoppate nel giro di un minuto.

Dominez Burnett 7 Mezzo voto in meno di quanto meriterebbe per alcune ingenuità che portano a 3 palle perse. In attacco è una mina vagante per la difesa di Rieti e tira con buone percentuali. Riscatta l'uscita a vuoto avuta in gara 5 contro Trapani.

Davide Alviti 8 Nettamente il migliore in campo. Lo avevamo visto frizzante in gara 5, questa sera ha fatto ancora meglio. A metà primo quarto erano già 6 i suoi rimbalzi, chiuderà addirittura a quota 16. Sempre perfetto nelle letture difensive, da manuale il recupero palla e l'assist in contropiede per Severini nel terzo quarto.

Alvise Sarto 6.5 Le assenze di Logan e Lombardi inducono Menetti a dargli molti minuti, lui risponde presente giocando una partita senza timori reverenziali. Ad inizio primo quarto Imbrò lo serve in angolo per un tiro da tre punti, la sua mano non trema.

Matteo Imbrò 6.5 Vive una serata non da lui al tiro (1/7 da tre) ma comunque si rende autore di buone iniziative offensive. Trova sempre il compagno libero.

Matteo Chillo 6.5 Encomiabile il suo sforzo. In attacco ha sempre un ottimo senso della posizione, come dimostra il gancio dal post su assist di Imbrò a metà terzo quarto.

Lorenzo Uglietti 6.5 In quel canestro e fallo realizzato sul finire del terzo quarto c'è tutta la sua voglia di lasciare il segno. Attacca sempre il ferro con coraggio, ma deve fare più attenzione alle palle perse. 

Luca Severini 6.5 Anche lui in serata no al tiro da tre, ha un buon impatto in difesa. 

MVP di TrevisoToday: Davide Alviti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arrestato boss del narcotraffico a Roma, le indagini partite da Trieste

  • Cronaca

    Vuole lo status di rifugiato ma glielo negano: 20enne aggredisce uno psichiatra

  • Cronaca

    Scoperto mentre dormiva in auto tra i vigneti: arrestato latitante 55enne

  • Cronaca

    Fermato nella notte un 52enne: da 14 anni circolava senza revisione né assicurazione

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, jackpot sfiorato in un bar di Preganziol

  • Lite in giardino, pensionato uccide il genero con una fucilata in faccia

  • Suicida un ragazzo di 35 anni: troppo grave il peso della crisi depressiva che stava vivendo

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Taglio fatale all'alluce: anziana muore dopo la pedicure

  • Arriva il Giro d'Italia a Treviso: ecco tutte le modifiche alla viabilità e dove parcheggiare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento