Playoff di A2: Trapani non molla e porta a Gara 4 la sfida contro il Treviso Basket

Nonostante una buona prestazione i ragazzi di coach Pillastrini escono sconfitti dalla sfida del Palaconad. Ora appuntamento a lunedì sera per cercare di chiudere al meglio la serie

Un'istantanea del match (Foto Ufficio Stampa Lighthouse Trapani)

TREVISO Pronti, via e Ganeto si dimostra subito in buona serata: sono suoi, infatti, i primi sette punti per la formazione di casa (parziale di 7-2 dopo meno di due minuti di gioco). Al 4’ Trapani doppia Treviso (12-6) grazie alla tripla del solito Jefferson; per la De’ Longhi da segnalare i due canestri di Antonutti e l’entrata di Negri. Musso (5 punti consecutivi) e Antonutti cercano di riavvicinare Treviso (16-13 a 6’07”) ma, a poco più di due minuti dalla fine del primo quarto, coach Pillastrini è costretto a chiamare time-out: Trapani è infatti avanti di undici lunghezze (24-13). L’inerzia, però, rimane tutta dalla parte dei siciliani grazie a una prestazione monstre di Gabriele Ganeto (12 pti, 3 rimbalzi e 3 assist per lui dopo la prima frazione di gioco). Il primo quarto si chiude con il punteggio di 30-15.

Coach Parente, per cercare di tenere alta l’intensità dei suoi per tutta la durata del match, schiera un quintetto molto giovane a inizio secondo quarto (Mollura, Testa, Bossi, Perry, Simic). Swann e Antonutti non ci stanno e con due bombe consecutive riportano Treviso a -9 (30-21 dopo 1’33″ dall’inizio del quarto). Imbrò sfrutta il mismatch con Jefferson e, prima segna due punti per il -10, poi serve un’ottima palla a Bruttini che a 14’47” deposita il canestro del 35-27. Trapani domina a rimbalzo (18-8 dopo i primi due quarti) e gioca molto sui lunghi, Treviso non dimostra la solita intensità e pasticcia nell’area avversaria, con Jefferson che ne approfitta con una tripla delle sue. Per la De’ Longhi è Lombardi, fino a quel momento a secco, ad accorciare nuovamente le distanze segnando 8 punti consecutivi, di cui due triple. Alla pausa lunga le due squadre vanno negli spogliatoi con il tabellone che segna 44-37 per i siciliani.

Si rivede in quintetto John Brown (per lui soltanto 1’53” di gioco nei primi due quarti a causa dei 2 falli commessi). È proprio lui a servire a Musso la palla che vale la tripla del -4 Treviso. Il play USA della Lighthouse risponde, neanche a dirlo, con una bomba: 49-41 a poco meno di due minuti dall’inizio del terzo quarto. La De’ Longhi inizia a difendere come sa, alzando l’intensità e l’aggressività sul pitturato, e questo porta al contropiede 3 contro 1 culminato dalla schiacciata di Brown e successivamente alla tripla di Michele Antonutti che vale il -3 (49-46). Poi, però, blackout in attacco con diversi errori grossolani e Trapani tenta ancora l’allungo con un parziale di 8-0 grazie ai suoi lunghi Perry e Renzi, alla schiacciata di Ganeto e al canestro in contropiede di Bossi. Sul 57-46 a 26’29”, coach Pillastrini è costretto a chiamare minuto. Brown in allontanamento mette fine al parziale di Trapani, ma i siciliani scappano ancora, prima grazie ad una schiacciata di Renzi e poi con un gioco da 3 punti di Mollura per il 61-48. Nel momento di maggior difficoltà, Swann e Sabatini segnano due canestri da 3 che chiudono il terzo quarto sul 63-54.

È ancora una tripla, questa volta di Imbrò, ad inaugurare il quarto quarto; risponde Testa con la stessa arma: 66-57. L’ex di turno, Jesse Perry, si presenta sul parquet per l’ultima frazione di gioco con quattro canestri consecutivi: tre punti dalla linea della carità, due canestri dalla media e una tripla. Filippo Testa piazza ancora una bomba sugli scarichi (77-64), poi nuovamente Jefferson da tre punti sulla sirena e +12 per Trapani. A poco meno di 5 minuti dal termine del match, splendido alley-oop Imbrò-Brown, poi tripla di Musso, contropiede Swann per Brown (-8) e canestro di Swann per l’81-75: parziale di 9-0 per Treviso. La prima punta di Trapani, Jefferson, spara ancora una volta dalla lunghissima distanza, poi John Brown fa 1/2 dalla lunetta quando mancano 1’22” da giocare. La partita sembra riaprirsi con una bomba di Musso cui segue fallo su Antonutti: potenziale gioco da 5 punti per la De’ Longhi che il cigno di Colloredo concretizza (-3 Treviso). L’ultimo minuto è tutto un viaggio dalla lunetta: prima Sabatini e poi Viglianisi segnano entrambi i liberi (a -24” dal termine), subito dopo il play ex Ravenna non riesce a concretizzare un lay-up e commette fallo su Perry. I tre liberi di Viglianisi dopo il canestro dalla lunga distanza di Swann archiviano gara3. La Lighthouse Trapani vince 90-85 e porta la serie sul 2-1. Appuntamento a lunedì 7 maggio, sempre al PalaConad alle ore 21, per gara4.

LIGHTHOUSE TRAPANI – DE’ LONGHI TREVISO BASKET 90-85

LIGHTHOUSE: Jefferson 21 (1/3, 5/8), Viglianisi 8 (1/2 da 3), Ganeto 14 (5/7, 1/3), Perry 18 (6/9, 1/2), Renzi 13 (6/9 da 2); Bossi 7 (1/1, 1/3), Testa 6 (0/1, 2/3), Mollura 3 (1/1, 0/1), Simic 0 (0/1 da 2). Ne: Fontana, Guaiana. All.: Parente

DE’ LONGHI: Imbrò 7 (2/5, 1/4), Musso 14 (1/2, 4/7), Negri 4 (1/2, 0/1), Antonutti 14 (3/7, 2/2), Brown 14 (6/9, 0/1); Sabatini 5 (0/2, 1/2), Bruttini 2 (1/3 da 2), Swann 12 (3/5, 2/2), Lombardi 13 (3/5, 2/2). Ne: De Zardo, Poser, Rota. All.: Pillastrini

ARBITRI: Capotorto, Scrima, Bartolomeo

NOTE: pq 30-15, sq 44-37, tq 63-54. Tiri liberi: TP 17/20, TV 9/11. Rimbalzi: TP 21+8 (Perry 7+2), TV 13+6 (Brown 1+4). Assist: TP 13 (Ganeto e Viglianisi 3), TV 16 (Imbrò 5).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento