Crisi senza fine per la De' Longhi: anche Cremona passa al Palaverde

Ancora una volta Treviso Basket scompare nell'ultimo quarto, la Vanoli ne approfitta e vince 84-94. Non bastano i 27 punti di Fotu e i 22 di Logan

Foto di Thomas Barea

Piove sul bagnato in casa De’ Longhi. Questa sera al Palaverde è arrivata la sesta sconfitta consecutiva per mano della Vanoli Cremona di Meo Sacchetti, che si è imposta 84-94. Gli ospiti hanno controllato il match all’inizio, mettendo a referto 29 punti nel primo quarto senza neppure un tiro da tre punti. La reazione di Treviso è arrivata con Logan e Fotu a cavallo tra il secondo e terzo periodo, ma non è bastato. Alla nuova accelerata di Cremona, propiziata da Ruzzier e Saunders, la De' Longhi non ha saputo rispondere e si è sciolta come neve al sole. Inevitabile che per Treviso sia giunto il momento delle riflessioni. Le sconfitte iniziano ad essere tante, ma a preoccupare maggiormente è il costante black-out psicologico che i ragazzi di coach Menetti fanno registrare nei momenti cruciali delle partite. Occorre reagire: la prossima trasferta a Pistoia sarà uno scontro diretto cruciale per la salvezza. 

CRONACA Menetti parte con Nikolic, Logan, Cooke, Fotu e Tessitori. Partenza perfetta per gli ospiti con un 5/5 dal campo in tre minuti, Treviso è già in difficoltà nonostante la tripla iniziale di David Logan. Happ è superlativo e manda al bar Tessitori guadagnandosi il fallo, coach Menetti è costretto al time-out. La De’ Longhi ne esce male e perde due palloni, Cremona allunga il parziale con Akele (10-0). Happ continua a dominare sotto le plance, questa volta a cadere sulla finta del lungo americano è Fotu, che regala il canestro e il libero aggiuntivo (5-17 Cremona; 4:51). Treviso già in bonus, ne approfitta Cremona per andare in lunetta con costanza e incrementare il vantaggio su TVB. La De’ Longhi tenta una timida reazione nel finale di quarto con Parks e Chillo, molto attivi nella metà campo offensiva. Dopo i primi dieci minuti Cremona è avanti 19-29, la squadra di Sacchetti sta giocando una grande pallacanestro.

Treviso aumenta il pressing difensivo dopo aver lasciato troppo spazio a Cremona nel primo quarto. Gli ospiti trovano comunque la via del canestro con Stojanovic e Happ, mentre in questi minuti TVB in attacco è solamente Fotu. Logan segna una tripla allo scadere dei 24: è l’inizio della fiammata che consente alla De’ Longhi di ricucire lo strappo e tornare a -2. I protagonisti sono Fotu e Logan, l’ex Sassari in particolare è micidiale dall’arco (4/4) e con un gioco da 4 punti riporta Treviso in parità. Adesso sono gli ospiti ad essere in difficoltà: ancora una volta sono Saunders e Happ a togliere le castagne dal fuoco con un contro parziale che riporta la Vanoli a +4. Cooke segna la sua seconda tripla di serata, si va all’intervallo sul 46-47 in favore di Cremona.

La De’ Longhi inizia bene il secondo tempo: una gran difesa e un mini break di 4-0 fanno scattare l’allarme di Meo Sacchetti, che chiama subito time-out. Gli ospiti si sbloccano con Richardson e Saunders, Treviso sfrutta però la pioggia di triple propiziata da Cooke e Logan per andare a +6 (59-53; 5:01). La cattiva notizia per Menetti è il quarto fallo di David Logan, che viene richiamato in panchina. Saunders infila 4 punti consecutivi, De Vico segna la prima tripla di serata per la Vanoli: parziale di 7-0 e nuovo vantaggio ospite. Nel finale di quarto scambio di triple tra Imbrò e Ruzzier, quest’ultimo segna anche il buzzer beater che consente alla Vanoli di chiudere in vantaggio il terzo periodo 64-66. 

La De’ Longhi spende due falli in 40 secondi, questo potrebbe essere un problema per i minuti finali. È sempre di Ruzzier il primo canestro di quest’ultimo quarto: Cremona va +4. La Vanoli sta prendendo il ritmo da tre punti, questa volta a far male dall’arco è Travis Diener e Menetti non ha altra scelta se non quella di chiamare time-out. Stojanovic firma il + 11 e ammutolisce il Palaverde, Nikolic replica dall’arco ma i 3 punti sono vanificati dal fallo ingenuo di Parks su Diener in fase di tiro (2/3). Cremona ha nuovamente un vantaggio rassicurante, Treviso vede i soliti fantasmi materializzarsi. È notte fonda in casa De’ Longhi: Cremona va in fuga con Stonjanovic e Saunders toccando anche il massimo vantaggio (+16). Treviso non segna più e alza definitivamente bandiera bianca, Cremona gioca con il cronometro e vince 84-94.

MARCATORI 

De' Longhi Treviso Basket: Fotu 27, Logan 22. Cooke III 11, Imbrò 8

Vanoli Cremona: Happ 22, Saunders 18, Ruzzier 11, De Vico 10

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

Matteo Imbrò 5 Nonostante un paio di buone scelte offensive, il capitano della De' Longhi dà la sensazione di non reggere il passo degli avversari. 

Lorenzo Uglietti 5 L'applicazione a rimbalzo e in difesa non è mancata, ma per vincere partite contro avversari di questo livello serve di più. 

Jordan Parks 5.5 È tra i pochi a salvarsi nel primo quarto. Se Logan e Fotu sono gli artefici delle rimonta illusoria dal punto di vista offensivo, lui lo è dal punto di vista difensivo. Nell'ultimo quarto, però, si spegne pure lui.

Davide Alviti 4.5 Anonimo. Gioca 14 minuti, ma della sua presenza in campo al Palaverde non se ne accorge nessuno.

Isaac Fotu 7 Season high di 27 punti per il neozelandese. Parte male, emerge nel secondo e terzo quarto diventando il leader offensivo assieme a Logan. Risente del calo della squadra nell'ultimo quarto, ma non gli si può chiedere di più. 

David Logan 6.5 Mezzo voto in meno rispetto a Fotu solamente per il quarto fallo commesso a metà terzo quarto, che di fatto lo toglie da una fase della partita in cui sarebbe stato un fattore per TVB. Per il resto, prestazione di alto livello. Con le sue triple (5/8) rimette in partita quasi da solo TVB. 

Amedeo Tessitori 4 Serata da dimenticare. In campo appena 8 minuti, mostra immediatamente di non tenere il passo di Happ. Menetti lo lascia in panchina per quasi tutta la partita. 

Charles Cooke III 6 Giocare peggio di come aveva fatto contro Milano era difficile. La sua è una partita intraprendente, commette qualche sbavatura in entrambi i lati del campo ma l'approccio di stasera è quello giusto.

Aleksej Nikolic 5.5 Poco brillante, tira con scarse percentuali. E quando non gira lui, non lo fa neppure la squadra. 

Matteo Chillo 5.5 Nel brutto primo quarto di Treviso è tra i più ispirati assieme a Parks, porta energia sotto canestro provando a contenere Happ come può.

Luca Severini N.E.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus, addio al maestro di sci Silvio Baratto

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Male incurabile, commercialista e padre di due figli muore a 50 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento