Domenica di corsa: la Rosa di Conegliano sboccia per 1500 donne (e non solo)

Record di partecipazione per l’evento al femminile (ma quest’anno aperto anche agli uomini) organizzato da Palextra Events e dal Running Team Conegliano: “Siamo cresciuti del 50% rispetto all’anno scorso”

(Foto credit: Mauro Cossalter)

C’era il sole, e la Rosa di Conegliano è esplosa in tutta la sua bellezza. In fondo, non poteva essere diversamente. L’evento organizzato da Palextra Events e dal Running Team, questa mattina, ha riempito le colline coneglianesi dell’atmosfera della festa. Circa 1.500 gli iscritti, in gran parte donne. Anche se quest’anno – a differenza dell’edizione inaugurale - era consentita pure la partecipazione degli uomini. Una festa della donna anticipata di qualche giorno, nel segno del divertimento, ma anche della solidarietà. Parte del ricavato della manifestazione sarà infatti devoluto ad un innovativo progetto portato avanti dall’associazione La Nostra Famiglia, importante realtà con sede anche a Conegliano, che si dedica alla cura e alla riabilitazione delle persone con disabilità.

Due i percorsi, 6 e 9 chilometri, con partenza dal Centro Natatorio Ranazzurra di Colnù. Non era una gara: molte partecipanti si sono limitate ad una passeggiata o a camminare con i bastoncini del nordic walking. Ma una classifica era comunque prevista: riguardava i tre gruppi più numerosi. E alla fine, sul gradino più alto dell’ideale podio, è salito il gruppo Just Fit, in rappresentanza dell’omonimo centro benessere coneglianese per sole donne, che, con 134 iscritte, ha bissato il trionfo dell’anno scorso. Al secondo posto, le Turbolente (83); al terzo, le Pink Positive (56). Da incorniciare, ancora una volta, il bilancio dell’organizzazione: “Rispetto all’anno scorso, la partecipazione è cresciuta del 50% – ha commentato Giuliano Tavella, a nome del folto gruppo di volontari che si è impegnato nella preparazione dell’evento -. E’ stata una mattinata stupenda. I percorsi sono piaciuti tantissimo, abbiamo goduto di panorami sorprendenti. Abbiamo ricevuto tanti complimenti, ma non ci fermiamo qui: possiamo crescere ancora molto”.         

A fare da contorno alla Rosa di Conegliano, oltre ad un’area espositiva che ha coinvolto una ventina di associazione ed aziende, la trascinante simpatia di Michele Patatti Deejay. Tutti i partecipanti hanno ricevuto la t-shirt ufficiale della Rosa di Conegliano (bianca per le donne, rossa per gli uomini) e uno zainetto, anch’esso griffato La Rosa di Conegliano. Sul traguardo, poi, grazie anche alla collaborazione dell’amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento, una sorpresa per tutte: una rosa. Ovviamente graditissima. In chiusura, Pizza Party per tutti. Una festa nella festa. Applausi. E appuntamento al 2 marzo del 2020, quando la Rosa di Conegliano sboccerà per la terza volta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale lungo la Castellana: centauro perde la vita contro un'auto

  • Attualità

    Ascotrade per il sociale: l'azienda dona una nuova hugbike al Comune di Quinto

  • Dalla Rete

    Annuncia il suicidio su Instagram, denunciato per procurato allarme

  • Cronaca

    Rapina lampo alla Coop di Mogliano: due uomini armati si fanno consegnare l'incasso

I più letti della settimana

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Bollette del gas alle stelle: sotto accusa i nuovi contatori

  • Schiacciato da una lastra in acciaio: operaio muore in azienda a 25 anni

  • Sovraffollato e senza licenza per la disco: "Salotto mondano" stangato

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Una rara forma di embolia, così la mamma è morta dopo il parto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento