Mogliano Rugby: svelate le squadre del torneo SuperChallenge Under 14

Torna il Torneo città di Mogliano che si disputerà il prossimo 24 marzo allo stadio Quaggia. Tantissimi i giovani in campo. Successo anche per il progetto "Gestione delle emozioni"

Decise le squadre che il prossimo 24 marzo formeranno i due gironi della quarta tappa del SuperChallenge Under 14 2018/19, quello di Mogliano e quello di Treviso.

A Mogliano saranno le prime 12 squadre del ranking a contendersi la vittoria e l’accesso alla Finalissima di Mogliano Veneto del 2 giugno. Ci saranno: la Polisportiva Lazio Rugby, il Valsugana Rugby, il Petrarca Rugby Junior, Mogliano Rugby, Rugby Parma 1931 Young, Benetton Rugby Treviso, Villorba Rugby, Gispi Rugby Prato, Junior Rugby Brescia, U.S. Firenze Rugby 1931, Rugby CasaleRugby Casale. Le altre 12 squadre che invece parteciperanno al torneo che si svolgerà presso “La Ghirada” di Treviso e cercheranno di migliorare la propria classifica provvisoria sono: Rugby Mirano, Amatori Rugby 1971, Conegliano Rugby, Monti Rugby, Vicenza, Rugby Feltre, Pasian di Prato, Old Rugby, Rovato, VII Torinese, Pavia, Venezia Rugby junior, Rugby Paese. Appuntamento dunque allo stadio Quaggia per vivere una sana giornata di rugby giovanile con il SuperChallenge U14.

unnamed - 2019-03-15T172056.662-2

Si è svolto invece giovedì 14 marzo il primo incontro del progetto "Gestione delle emozioni", fortemente voluto dai responsabili del Mogliano Rugby 1969, grazie all'interessamento di Farmacie alla Marca e in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell’Università di Padova. I dottori Irene Leo, Enrico Rubaltelli e Giacomo Bartoli hanno introdotto l’argomento e le fasi durante le quali il progetto verrà sviluppato, suscitando molto interesse nella dirigenza, staff ed atleti della prima squadra, di quella Cadetta e dell’Under 18. A breve verrà pubblicato il calendario definitivo degli incontri che partiranno dal prossimo 22 marzo. I tecnici Cavinato e Costanzo riassumono rispettivamente in questo modo il loro pensiero a riguardo: «Credo sia fondamentale - commenta Cavinato - venga dato il giusto tempo a disposizione per sviluppare nel miglior modo possibile e con estrema attenzione il progetto partito ieri sera. Reputo fondamentale ormai da molti anni l’aspetto mentale e la cura dello stesso da parte di persone competenti per la crescita della prestazione, la mente deve essere allenata come, e con la stessa attenzione di tutto il resto. Per fare questo servono professionisti, diamo quindi priorità a questo progetto che potrà fare solo del bene». Salvatore Costanzo commenta invece l'iniziativa con queste parole: «Penso che la strada intrapresa dal Mogliano Rugby con i professori dell’Università di psicologia di Padova non può che essere una cosa estremamente positiva oltre che importante. Credo sia una grossa opportunità per giocatori, staff e dirigenti di venire a conoscenza e rendersi consapevoli di abilità e capacità fino ad oggi non esplorate a fondo, e che possono solo dare risultati interessanti. Credo, inoltre, che tutti noi possiamo trarre giovamento da questo percorso, non solo nell'ambito prettamente sportivo ma anche nella nostra vita privata. Vale quindi la pena di impegnarsi anche in questa direzione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento