San Miniato: Pasquale Abenante della Zalf-Fior firma la sua prima vittoria del 2019

L’atleta ventunenne di Scafati ha dominato l’11° Gp La Serra. Ottimo terzo posto anche per il tricolore Marco Frigo

L'arrivo (credit www.photors.it)

E’ stato uno splendido assolo a regalare la prima affermazione personale del 2019 a Pasquale Abenante. L’atleta ventunenne di Scafati (Sa) in forza alla Zalf Euromobil Désirée Fior ha dominato l’11° Gp La Serra andato in scena sulle strade di San Miniato (Pi): nel finale di gara, infatti, Pasquale Abenante grazie ad una poderosa progressione è riuscito a libersrsi della compagnia dei migliori di giornata e a giungere così in perfetta solitudine sul traguardo. A completare la festa della Zalf Euromobil Désirée Fior è arrivato poi anche il terzo posto ottenuto dal tricolore Marco Frigo.

“Sono felice che Pasquale sia tornato al successo perchè lui è un vero uomo squadra. Nella prima parte di stagione è stato spesso fondfamentale per costruire i successi dei suoi compagni e oggi ha colto al volo questa preziosa occasione. Era già da alcune settimane che la sua condizione fisica si era dimostrata ottimale e la vittoria di oggi ne è una ulteriore conferma” ha commentato il team menager Luciano Rui. Domenica la Zalf Euromobil Désirée Fior tornerà in gruppo ad Arcade per il consueto ed immancabile appuntamento estivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • Istruttore del Cai e lavoratore in cantina: Samuele muore a 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento