A Possagno un memorial per ricordare il pilota Lino Vardanega

Il pilota Roberto Scopel, in ricordo del compianto Lino Vardanega, darà vita ad un evento a sfondo benefico. Appuntamento domenica 27 ottobre, sul piazzale del Tempio Canoviano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Lavora a ritmo serrato la macchina organizzativa che darà alla luce, domenica 27 ottobre, la prima edizione di un evento che, nei piani della vigilia, è destinato a diventare un appuntamento fisso nel panorama automobilistico in Triveneto.

Questa, in sintesi, sarà la prima edizione di Scopel Day, nata dalla volontà di Roberto Scopel, rinomato navigatore e pilota dell'ambiente rallystico nazionale, che si terrà a Possagno. Una cittadina, quella in provincia di Treviso, che ha dato i natali anche ad un altro carismatico pilota, Lino Vardanega, meglio conosciuto come zio Lino, per il quale sarà istituito il memorial. La sensibilità dei pilota trevigiano ha visto subito l'adesione di numerose realtà locali, a partire dal patrocinio dell'amministrazione comunale di Possagno per proseguire con la Pro Loco di Possagno, l'associazione nazionale Alpini, Sezione Montegrappa, Gruppo di Possagno e l'Opera Dotazione del Tempio Canoviano di Possagno, dove si terrà appunto la manifestazione. “Stiamo lavorando a ritmo serrato – racconta Scopel – per confezionare una bella giornata di sport e di volontariato. Prima di tutto vorrei ringraziare il sindaco, Valerio Favero, e tutta l'amministrazione comunale di Possagno. Grazie alla Pro Loco, all'associazione nazionale Alpini e all'Opera Dotazione del Tempio Canoviano di Possagno per la disponibilità e la collaborazione». «Siamo onorati di poter ricordare Lino Vardanega, lo zio sportivo di tutti noi e speriamo di poter gettare le basi per un appuntamento che diventi ricorrente in tutti gli anni» gli fa eco il sindaco di Possagno, Valerio Favero. «Quando Roberto è venuto a parlarmi di questa idea – racconta Favero – l'ho sposata subito ed abbiamo deciso, assieme a tutta l'amministrazione comunale, di sostenere questo progetto. Ricordare, nel segno del volontariato e della beneficenza, un personaggio come Lino Vardanega merita tutto il nostro appoggio. Un plauso a Roberto, ha dimostrato ancora una volta di avere un cuore grande, essendo sempre vicino a chi è meno fortunato. Vi aspettiamo». Il piazzale del Tempio Canoviano sarà quindi fulcro della manifestazione, a partire dalle ore 10 sino alle ore 17: ogni quarantacinque minuti saranno estratti cinque fortunati vincitori che saliranno, a fianco di Scopel, su una vera auto da rally, la Skoda Fabia R5. L'ingresso sarà libero, presente anche uno stand gastronomico, ed il ricavato sarà devoluto, in beneficenza, all'Associazione Via di Natale, Centro Oncologico di Aviano. «Ci aspettiamo di avere una buona affluenza – aggiunge Scopel – perchè ci piacerebbe raccogliere quanto più possibile per aiutare l'Associazione Via di Natale, Centro Oncologico di Aviano. Grazie ad Xmotors ed a Lorenzon Racing, per aver messo a disposizione la loro Skoda Fabia. Grazie ad Ivan Agostinetto ed a Fabrizio Handel per aver creduto nella mia iniziativa».

Torna su
TrevisoToday è in caricamento