Da Casale sul Sile a Palazzo Chigi: il sogno di Simone diventa realtà

Simone Ranzato, giovane campione trevigiano di wheelchair hockey ha conquistato il titolo di campione d'Italia ed il premio come miglior portiere della fase finale. Premiato a Roma

In foto: Simone (a sinistra) con il premier Conte

Simone Ranzato è un simpaticissimo quattordicenne che frequenta la terza media a Casale sul Sile, dove abita con mamma Elettra,  papà Stefano ed il fratello maggiore Matteo.

«Quando gli hanno diagnosticato la SMA2 è stato un colpo durissimo per la nostra famiglia ma siamo riusciti ad assorbirlo e Simone è riuscito ad assorbirlo meglio di tutti noi» racconta commossa mamma Elettra mentre lo guarda spostarsi con un'abilità fuori dal comune muovendo il joystick della sua carrozzina elettrica. Perché in questo Simone è un vero campione e questa sua abilità l'ha messa a frutto dedicandosi fin quando aveva sette anni e mezzo alla pratica del wheelchair hockey, uno sport paralimpico che si pratica con delle carrozzine elettriche dotate di roll bar circolari della cui messa a punto si occupa papà Stefano. Simone milita nelle fila dei Blak Lions Venezia che sabato scorso nelle finali svoltesi a Lignano Sabbiadoro hanno conquistato il terzo titolo italiano consecutivo, durante le quali come ulteriore soddisfazione si è aggiudicato anche il premio quale miglior portiere, non una novità per lui visto che già si era aggiudicato la palma di miglior portiere pure nella scorsa stagione 2017-2018. Recentemente il giovane campione trevigiano assieme a tutta la squadra dei Blak Lions è stato anche ricevuto a Palazzo Chigi dal Premier Giuseppe Conte che ha voluto indossare la maglia speciale con il suo nome che la squadra di Venezia, capitanata dall'allenatore Sauro Corò e dal Presidente Davide Giorgi, ha avuto recargli in dono. Da tempo Simone è anche nel giro della nazionale italiana di wheelchair hockey con la quale ha già effettuato tre ritiri ed è stato convocato per il quarto, nazionale che bisogna ricordare dallo scorso settembre 2018 è Campione del Mondo in carica, forse l'unica squadra italiana che può fregiarsi attualmente di tale titolo. I Blak Lions Venezia fanno parte della Polisportiva Terraglio che afferisce al Comitato Melograno: «Siamo orgogliosi di loro e dei loro successi - dichiara il coordinatore Daniele Furlan - così come lo siamo di quelli di Simone, un campione predestinato che è riuscito a trasformare la sua disabilità in un'opportunità e che ci auguriamo continui ad arricchire il palmares dei suoi successi sportivi, anche se il suo punto di forza che speriamo non abbia mai motivo di perdere è il sorriso contagioso con il quale affronta la vita coadiuvato in questo dal sostegno della sua splendida famiglia.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento