Ora è ufficiale: "Terre del Prosecco" è da oggi Comunità Europea dello Sport 2018

Aces Europe ha preso la propria decisione dopo la visita dei commissari a Vittorio Veneto e nei territori dal Piave all'Alto Livenza. La delegazione dei 38 comuni trevigiani e friulani il 30 ottobre sarà ricevuta a Roma dal Coni e il 6 dicembre a Bruxelles per le cerimonie ufficiali

VALDOBBIADENE La notizia è ufficiale. I trentotto comuni che, uniti, hanno costituito Terre del Prosecco sono "Comunità Europea dello Sport 2018". Il conferimento del titolo è stato comunicato qualche giorno fa, con grandissima soddisfazione da parte di tutte le amministrazioni comunali che hanno aderito al progetto. Due le regioni coinvolte, due le province: quella di Treviso e quella di Pordenone. Dal Piave all'Alto Livenza, trecentomila abitanti il prossimo anno saranno protagonisti di un'esperienza che già da ora si preannuncia storica.

Brugnera, Budoia, Caneva, Cappella Maggiore, Cison di Valmarino, Codognè, Colle Umberto, Conegliano, Cordignano, Farra di Soligo, Follina, Fontanafredda, Fregona, Gaiarine, Godega di Sant'Urbano, Mareno di Piave, Miane, Orsago, Pasiano di Pordenone, Pieve di Soligo, Polcenigo, Prata di Pordenone, Refrontolo, Revine Lago, Sacile, San Fior, San Pietro di Feletto, San Vendemiano, Santa Lucia di Piave, Sarmede, Segusino, Sernaglia della Battaglia, Susegana, Tarzo, Valdobbiadene, Vazzola, Vidor e Vittorio Veneto. Sono questi i comuni veneti e friulani che da tempo lavorano insieme con impegno per il raggiungimento del prestigioso obiettivo

Il 30 ottobre la delegazione sarà ricevuta da Aces Europe a Roma per la cerimonia che si terrà nel Salone d’Onore del Coni alle ore 11, alla presenza del presidente Aces Europe-Mps Italia Gian Francesco Lupattelli e del presidente del Coni Giovanni Malagò. Durante la cerimonia saranno consegnate le Ciotole per le benemerenze dello sport europeo. Il 6 dicembre, invece, i rappresentanti dei trentotto comuni di Terre del Prosecco saranno a Bruxelles per il Gran Gala al Parlamento Europeo.

Il primo obiettivo è raggiunto. Ora la Comunità Europea dello Sport 2018 dovrà iniziare per realizzare gli obiettivi preposti. "Far crescere i nostri comuni, stimolando sempre più persone a fare sport in un territorio che vede nella sostenibilità uno dei valori della propria tradizione, offrendo a ciascuno attività adatte alla propria età e alle proprie predisposizioni. Portando persone da fuori, attirando turisti che cercano una vacanza attiva in cui vivere le proprie passioni", dichiarano i primi cittadini coinvolti. Un grande lavoro di gruppo e di sinergie di forze e di valori, che nel 2018 andrà inevitabilmente ad incrociarsi con un altro grande momento che si estenderà lungo tutto l'arco dell'anno: il Centenario della Grande Guerra. Con commemorazioni, grandi eventi culturali, sociali e comunitari che coinvolgeranno non solo la città di Vittorio Veneto ma tutto il territorio delle Terre del Prosecco.

vv_comunità_europea_2-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Bande violente a Mestre, scatta il foglio di via per un ragazzo trevigiano

  • Incidenti stradali

    Auto fuori strada a Zero Branco in via Kennedy: ferite nonna e nipote

  • Cronaca

    Sale sul tetto per controllare i lavori in un cantiere, precipita da cinque metri di altezza

  • Cronaca

    Idraulico scompare da casa, la sua auto ritrovata vicino al Monticano

I più letti della settimana

  • Schianto frontale tra auto nel pomeriggio: muore 70enne

  • Scontro tra due auto sulla rotatoria del casello di Preganziol

  • Tragedia nel giorni di Pasqua: anziana trovata morta in casa dal nipote

  • Ischemia fatale: negoziante perde la vita a 50 anni

  • Malore improvviso al lavoro: imprenditore muore a 67 anni

  • Schianto spaventoso tra due auto in galleria: tre persone ferite

Torna su
TrevisoToday è in caricamento