"Nulla è impossibile a chi crede": Vazzola è campione d'Italia di Tiro alla fune

Dopo il tricolore conquistato nel 2013, per il team trevigiano è arrivato un nuovo, importantissimo, successo nella categoria 700 chilogrammi, interrompendo così il dominio di Scorzè

Foto tratta dalla pagina Facebook del Taf Vazzola

VAZZOLA E' stato un weekend semplicemente indimenticabile quello vissuto dal team Taf Vazzola che, per la prima volta nella sua storia, è riuscito a conquistare una medaglia d'oro nel tiro alla fune a 8, categoria: 700 chilogrammi.

Una sfida a tutta forza semplicemente impressionante. A distanza di ben quattro anni dall'ultimo tricolore, ottenuto nella categoria 640 chilogrammi, il team trevigiano è riuscito a conquistare un successo storico interrompendo l'incredibile serie di vittorie detenutà da Scorzè, vincitore incostrato di questa categoria negli ultimi 17 anni. Nonostante i veneziani fossero più prestanti a livello fisico, una serie di errori tecnici e falli di gara a loro sfavore ha regalato la vittoria al team trevigiano che è letteralmente esploso di gioia. Il torneo si è tenuto a Engelberg, in Svizzera, in una cornice internazionale di grande prestigio per questa categoria. Per gli atleti però la festa non è durata molto: tutto il team ora è già con la testa alla finale italiana della categoria 640 chilogrammi che si disputerà l'8 luglio a Fontigo. Conquistare il secondo tricolore a così breve distanza sembra un'impresa molto ardua ma lo slogan del team trevigiano fa ben sperare. Come dicono i ragazzi del Taf Vazzola infatti: "Nulla è impossibile agli occhi di chi crede".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento