Il tour trevigiano di orienteering torna a dare spettacolo sul Montello

Si è corsa a Caonada la seconda tappa del Tour trevigiano 2018 di orienteering

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

MONTEBELLUNA Il bosco del Montello a Caonada ha ospitato domenica 4 marzo la seconda tappa del Tour trevigiano di Orienteering. La gara è stata ben organizzata dall’OK Montello ASD di Montebelluna ed ha visto un’ottima partecipazione con oltre 180 atleti presenti, anche grazie all’ottima giornata dopo il maltempo dei giorni precedenti.

Presenti alla gara anche svariati atleti provenienti dal Trentino Alto Adige, che hanno sfruttato l’opportunità di testarsi in un terreno di gara simile a quello della gara nazionale di Coppa Italia che il Mareno Orienteering organizzerà sempre sul Montello a Volpago il 25 marzo prossimo. I percorsi di gara hanno riscosso il gradimento degli atleti, in particolare il Nero e il Rosso che si sono spinti nell’area di bosco più interessante dal punto di vista tecnico. Nel percorso Nero vittoria per Matias Scarton del Fonzaso che si è imposto per soli 9 secondi sull’atleta master trentino della Valsugana Andrea Cipriani e con un minuto circa sul giovane Luca Libardoni, sempre dal Trentino. Tra le donne netta vittoria per l’atleta elite pluricampionessa italiana Christine Kirchlechner dello Sportclub Merano, davanti a Nicol Canova del Fonzaso e a Helga Bertoldi dell’Orienteering Mezzocorona. Nel percorso Rosso, quello con più partecipanti iscritti, ha vinto nel settore maschile Michele Mogno dello Swallows di Noale, davanti a due atleti dell’Haunold di San Candido, Andreas Wetilaner e Heinrich Schwingshacl. Tra le donne affermazione per la friulana Marina Lovisotto del Friuli MTB & Or., davanti a Mariaelisa Crosato dell’Orienteering Treviso e ad Angela Trentin del Panda Orienteering Valsugana. Nel Giallo maschile ancora l’Haunold Orienteering Team davanti a tutti con il giovane Michael Wild, davanti ad altri due giovani dell’Orienteering Tarzo, Enrico de Martin e Thamer Ben Mosbah. Tra le donne vittoria per Vittoria Mezzalira dello Swallows con un tempo addirittura inferiore del vincitore della classifica maschile. Seconda piazza per Natascia Ceotto del Tarzo e terza per Stefania Sartor dell’Or. Treviso. Nel Bianco maschile da segnalare il dominio di due giovanissimi dell’Haunold di San Candido, con Niklas e Jonas Weitlaner, rispettivamente primo e secondo, davanti ad Andrea Usicco del Malipiero Marcon. Proprio il Malipiero Marcon ha monopolizzato la classifica del Bianco femminile ottenendo i primi 5 positi. Sul podio sono salite nell’ordine Irene Bellio, Elena Da Lio e Lara Gastaldon. Il tour Trevigiano tornerà ora tra un mese circa con la terza tappa in programma a Feltre l’8 aprile 2018, organizzazione a cura dell’ASD Fonzaso. Il prossimo appuntamento con l’orienteering nel Trevigiano sarà invece come già detto il weekend di gare nazionali del 24-25 marzo, la “2 Giorni della Piave” che prevederà una gara valevole per lo Sprint Race Tour a Susegana sabato 24 marzo e una gara di Coppa Italia Middle a Volpago del Montello domenica 25 marzo, con organizzazione a cura del Mareno Orienteering.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento