Trevisatletica, arriva anche Simone Gobbo

Dopo Ghenda e Tamassia, la società del capoluogo della Marca si rinforza per la nuova stagione tesserando anche il forte fondista montebellunese. Domenica 13 gennaio il debutto

Nella foto Simone Gobbo in maglia Trevisatletica

Un altro atleta trevigiano torna a casa: nelle scorse ore Trevisatletica ha ufficializzato il tesseramento per la stagione 2019 di Simone Gobbo, runner montebellunese che andrà ulteriormente a rinforzare il settore mezzofondo e fondo dell’ambizioso club del capoluogo della Marca.

L’arrivo di Gobbo, nelle ultime stagioni tesserato per una società veneziana, si aggiunge a quello, già annunciato a metà dicembre, di Stefano Ghenda e Riccardo Tamassia, specialisti del mezzofondo veloce, anche se il primo – trevigiano di Paese, pure lui rientrato in provincia da un club veneziano – non di rado si dedica pure all’attività su strada. Trentaquattro anni, allenato da Rocco Pol, Simone Gobbo è reduce da una stagione condizionata da qualche problema fisico, ma i suoi record parlano chiaro: 14’38”79 nei 5000, 30’38”78 nei 10.000, 1h06’30” nella mezza maratona. Da lui, come per Ghenda e Tamassia, Trevisatletica si attende però anche un contributo in termini di carisma ed esperienza che vada al di là dei risultati del campo. Gobbo debutterà con la maglia di Trevisatletica già domenica 13 gennaio nel cross che a Galliera Veneta, nel Padovano, terrà a battesimo il campionato regionale di società. Al suo fianco, anch’egli all’esordio in maglia Trevisatletica, Stefano Ghenda.

«La condizione è già buona – spiega Simone - I problemi dell’anno scorso sono ormai superati. Quest’inverno punto ai cross regionali, per poi magari arrivare ai campionati italiani. In primavera vorrei fare una mezza maratona e dare il mio contributo alla società nel campionato italiano su pista, correndo un bel 5000. Sono felice di tornare a gareggiare per una formazione trevigiana, della quale condivido pienamente gli obiettivi. La squadra è giovane, ma di qualità. Spero che i miei risultati possano contribuire a portare Trevisatletica molto in alto». Fondata nel 1997 su iniziativa dell’ex ostacolista azzurra Mary Massarin e del marito Rolando Zuccon, Trevisatletica conta quasi 400 tesserati: dagli esordienti al settore assoluto, senza dimenticare la sezione dedicata agli atleti diversamente abili. Da anni, la società è un faro nel panorama dell’atletica trevigiana a livello giovanile. Ma, tra gli obiettivi del 2019, ha anche posto l’allestimento di una formazione di livello assoluto che la porti a ritagliarsi uno spazio tra i migliori team nel campionato italiano su pista.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento