Colpo della De Longhi per la A1, ufficiale la firma di Jordan Parks

Proviene da Capo d'Orlando, trascinata in A2 con numeri importanti: 23 punti a gara (2° assoluto in A2), 7.8 rimbalzi e 2.1 assist con il 45% da due, un ottimo 43% da tre (6° in classifica), e l'80% ai tiri liberi

Jordan Parks in azione

Jordan Parks è la prima novità della De' Longhi Treviso Basket per il campionato di Serie A 2019/20. Nato a New York il 6 aprile 1994, Parks nell'ultima stagione è stato protagonista assoluto in Serie A2 con la maglia di Capo d'Orlando, duellando da leone fino alla finale play off proprio contro TVB. E' un'ala di grande atletismo, che sa alternare il gioco interno a quello perimetrale grazie anche a un buon tiro da lontano, un uomo-squadra con doti importanti anche a rimbalzo e duttile in difesa; 201 centimetri di energia e talento che gli permettono di evoluire indifferentemente da 3 e da 4. 

La sua carriera inizia al college con North Carolina Central, dove chiude la carriera NCAA con 15.6 punti a gara e 9.3 rimbalzi nell'anno da senior (con il 67% da due e il 37.5% da tre), poi il balzo al professionismo con le prime due stagioni, 2015/16 e 2016/17, nella Serie A2 con la maglia dell'Alma Trieste. Per Parks nelle due stagioni in terra giuliana 16.5 e 14.5 punti a gara, che gli valgono la chiamata della Telekom Bonn nella Bundesliga tedesca. Dopo cinque gare viene appiedato da un infortunio, da cui recupera brillantemente come testimoniato dalla super stagione 2018/19 giocata fino in fondo da grande protagonista con la maglia di Capo d'Orlando in A2: 23 punti a gara (2° assoluto in A2), 7.8 rimbalzi e 2.1 assist con il 45% da due, un ottimo 43% da tre (6° in classifica), e l'80% ai tiri liberi. 

E' figlio d'arte, la mamma era giocatrice, ed è bravo a cimentarsi ai fornelli vista la sua passione per la cucina, per la pasta  e le "buffalo wings" in particolare. Un atleta in grande crescita, nel pieno della sua maturazione agonistica, che mira a fare con coach Menetti il definitivo salto di qualità al "piano superiore", la Serie A, dove farà il suo esordio assieme alla neopromossa De' Longhi Treviso Basket nella prossima stagione. 

parks3-2

Ecco le sue prime parole da giocatore di TVB: "Ho scelto De'Longhi perché tra le tante squadre che erano interessate a me mi sembrava proprio la via migliore, sia tecnicamente che come scelta di vita. Mi piace molto l'Italia e per me era importante, con tifosi così appassionati e in una città dove io e la mia famiglia possiamo vivere comodamente, penso che Treviso sia davvero un'ottima scelta." Sarà la tua prima stagione nel massimo campionato italiano, un passo importante per la tua carriera? "Sì, sarà la mia prima volta in Serie A ed è sicuramente un passo importante nella mia carriera per diventare il migliore giocatore possibile. Con TVB potrò giocare al massimo livello e far vedere a tutti le mie qualità di giocatore." Hai giocato a Treviso le finali di A2 con la maglia di Capo d'Orlando, cosa pensi dell'atmosfera del Palaverde? "Al Palaverde l'atmosfera è veramente incredibile. Ci ho giocato alcune volte già con Trieste quindi sapevo cosa aspettarmi durante le finali. I fan sono fedeli, c'e' tanta gente e sempre tutti carichi. Non vedo l'ora di essere parte di quell'energia e di giocare con l'aiuto di questi splendidi tifosi." Hai parlato con coach Menetti? Cosa pensi di poter dare alla squadra nella prossima stagione? "Sì, ho parlato al telefono con l'allenatore e penso che abbiamo gli stessi obiettivi in mente, ho trovato sintonia con lui. So che posso dare energia alla squadra, combattere, e dare quello che serve a un gruppo già vincente." Le tue "skills": cosa puoi fare bene e in cosa vuoi migliorare: "Ahahah, non posso dare tutte queste informazioni! Non voglio dare informazioni agli avversari. Vedremo e vedrete tutti cosa posso e non posso fare una volta che inizia la stagione! Fino ad allora sarò in palestra a prepararmi."

Racconta un po 'di te stesso ai tuoi nuovi fan, sappiamo che ti sei stato sposato di recente.. "Sono una persona che ama divertirsi, mangiare e ascoltare musica. Sono una persona molto socievole, quindi se mi incontrate non abbiate paura di venire a salutare! Sono sposato da un anno ormai, ma ho appena fatto in questi giorni la mia cerimonia di nozze nella Repubblica Dominicana per il nostro 1° anniversario (13 luglio). Faccio del mio meglio per essere sempre positivo e adoro le sfide. Quindi quest'anno sarà una stagione divertente e stimolante per me." È vero che sei appassionato di cucina? hai altri interessi, passioni, hobby, segui altri sport? "Non direi che sono appassionato di cucina, ma mi piace davvero cimentarmi ai fornelli. Direi che sono appassionato di musica. Non suono o compongo, ma mi piace ascoltare e informarmi nel settore dell'industria musicale. In realtà non seguo molto gli altri sport, ma mi piaciono gli sport di combattimento, seguo il pugilato e un po' l'UFC (Ultimate Fighters)." Un saluto ai tuoi nuovi tifosi? "Ciao a tutti! Non vedo l'ora di vedervi tutti al Palaverde e iniziare il nostro viaggio insieme! Sono sicuro che questa sarà una stagione di "up and down", ma tutti insieme possiamo assicurarci che ci saranno più alti che bassi!".

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Choc anafilattico dopo la pizza con gli amici: Maria Vittoria muore a soli 12 anni

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento