Coppa Italia: Treviso Basket vola in semifinale, Latina si arrende 100-78

Grande vittoria della squadra trevigiana nei quarti di finale. Logan uomo partita, super prestazione anche da parte del nuovo capitano della De Longhi, Matteo Imbrò

Logan in azione contro Latina (Foto tratta dal sito del Treviso Basket)

Treviso non sbaglia una partita molto delicata e conquista, con una grande prova, l'accesso alle semifinali di Coppa Italia. Grande festa per la squadra trevigiana che porta a casa un altro importante risultato stagionale.

Pochi secondi dopo il fischio d'inizio Logan si prende subito un tiro dall'angolo che Tessitori converte nei primi due punti per Treviso; Latina non si fa attendere e risponde subito con un canestro dalla media di Lawrence. Primi due punti anche per l’ex Fabi, cui risponde ancora Tessitori in post basso servito da Logan, vero faro della squadra di coach Menetti, coadiuvato da Imbrò. Il ritmo è alto e dopo i primi 5 minuti di gioco il punteggio è di 11-12 con 6 punti di Cucci per Latina, mentre Tex si deve sedere in panchina a causa dei due falli commessi nei primi 4 minuti. Imbrò, nuovo capitano di Treviso, concretizza un’ottima azione personale e regala il vantaggio ai biancoazzurri, poi si iscrive a referto anche Burnett con un tiro dalla lunga distanza. Gli ultimi due minuti del periodo sono targati Logan: l’ex Sassari prima porta Treviso sul +6 (massimo vantaggio) grazie a due bombe delle sue, poi serve un’ottima palla a Chillo che chiude in bellezza il primo quarto per Treviso, avanti di 8 lunghezze (23-15). Si lotta sotto le plance con un bel duello Allodi-Chillo, con il bolognese che ne esce vincitore a rimbalzo, poi Imbrò fa 2+1 e porta il vantaggio della De’ Longhi in doppia cifra (26-15 a 11’32”). La difesa di Treviso è serratissima e costringe Latina a non ragionare e a perdere diversi palloni in attacco, poi però Alviti commette fallo su Carlson che concretizza, a sua volta, un gioco da 3 punti. Imbrò infila la sua prima tripla del match, poi arrivano due canestri consecutivi per la De’ Longhi: prima con Uglietti che cattura un rimbalzo offensivo e va in lay-up, poi il contropiede di Alviti che serve Imbrò per il 33-19. Alviti mette la bomba del +14 dopo un’ottima azione corale, per la Benacquista risponde Tavernelli sempre dalla linea dei 6,75 (primo canestro da 3’ per la formazione latina, finora). Nonostante il vantaggio consistente, Latina non demorde e accorcia con Carlson (top scorer per i suoi, al momento), ma coach Gramenzi commette fallo tecnico e manda Logan sulla linea della carità. Gli ultimi minuti del quarto sono un festival delle triple: prima Carlson, poi Logan, Lawrence con le mani in faccia, ancora Logan con un tasso di difficoltà altissimo e a 40” dalla fine Tavernelli. L’ultimo canestro del primo tempo lo segna ancora un ispiratissimo David Logan (17 punti per lui con 2/2 da due, 4/5 da tre e 2 assist) in contropiede. Le due squadre tornano negli spogliatoi sul risultato di 51-34.

Nel secondo tempo Latina parte a mille, con Tavernelli che inaugura il quarto prima facendo 1/2 ai liberi e poi piazzando una tripla dall’angolo. Tessitori, invece, è il più ispirato della squadra trevigiana e realizza 7 punti consecutivi, sempre servito da un Dominez Burnett più in veste di assist-man che di realizzatore questa sera. Imbrò porta la De’ Longhi sul +21 (61-40 a 22’55”) grazie al suo piatto forte, la tripla dall’angolo; per la Benacquista i più attivi sono sempre Lawrence e Tavernelli che confezionano un buon canestro. Il classe ’94 Allodi fa 2/2 dalla lunetta dopo un fallo di Burnett, poi Tessitori si mette in proprio e realizza un canestro di pregevole fattura e tasso tecnico. Rientra in campo anche Severini e serve subito una bellissima palla sotto alle plance per il lungo pisano che continua ad incrementare il suo bottino personale, poi Logan e Imbrò si divertono e fanno divertire i circa 100 tifosi arrivati dalla Marca con una bellissima azione che si conclude con – neanche a dirlo – il canestro da 3 punti della guardia americana. Da segnalare, negli ultimi tre minuti del terzo quarto, la stoppatona di Davide Alviti su Cucci, il gioco da tre punti di Chillo servito ancora ottimamente da Severini e la tripla di tabella da 8 metri sulla sirena di Matteo Imbrò, che chiude il quarto sul 76-54. La difesa di Latina cerca in tutti i modi di limitare il più possibile Logan, e allora è Severini a realizzare il suo primo canestro del match dalla lunga distanza. Logan, comunque, è difficilmente marcabile e decide di prendersi l’ennesimo canestro difficilissimo da lontano (81-55 al 31’27”) e poi si guadagna un viaggio in lunetta con tutti e tre i tiri realizzati. Il match ormai non ha più nulla da dire: i ragazzi di coach Gramenzi sembrano aver mollato e allora Lombardi segna 5 punti consecutivi grazie a una tripla e ad un contropiede (89-63 al 33’31”). Coach Menetti manda sul parquet il giovane Alvise Sarto, ma è ancora Lombardi il protagonista del periodo ricambiando il favore a Severini e mandandolo così a segnare il suo secondo canestro della partita. Gli ultimi 5 minuti sono veramente di puro garbage-time, ma c’è spazio per i 5 punti consecutivi di Simone Barbante che regala il centesimo punto alla De’ Longhi e aizza i tifosi che gli dedicano il coro “paga da bere, Barbante paga da bere”. La De’ Longhi si aggiudica il quarto di finale contro Latina con il punteggio di 100-78 (26 punti di Logan, 21 di Tessitori e 20 di Imbrò) e domani alle 20.45 sfiderà la vincente tra Montegranaro e Bergamo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento