De' Longhi Treviso Basket ancora capolista: battuta Chieti per 59-63

I biancocelesti di coach Pillastrini non smettono di stupire: in trasferta, con un Pinton a mezzo servizio, portano a casa l'ennesima vittoria

Un momento del match (foto Treviso Basket)

TREVISO - Incredibile De’ Longhi, piu’ forte di ogni avversità la squadra di Pillastrini continua la marcia e sono cinque! Cinque consecutivi in questo inizio di stagione i successi biancocelesti, di cui ben tre fuori casa e sempre dopo gare al fotofinish, dove ogni volta la gara è stata decisa da un protagonista diverso (stavolta Rinaldi).

Ancora con l’emergenza-play (ma ottimo l’impatto di Pinton, al rientro), con il punto di forza Powell influenzato (in ombra in attacco, ma stoico con ben 16 rimbalzi), con la squadra di casa sospinta da un pubblico caldissimo, TVB ha risposto con carattere già dall’inizio ai tentativi di fuga di Ancellotti (16 punti, 14 nei primi 30 minuti) e compagni. Primo quarto in parità, ma coach Pillastrini dice grazie ai due minuti di fuoco del rientrante Pinton, che mette 8 punti con 3 canestri da chirurgo (con due triple). 19-19. Poi Chieti si riscalda e dopo un allungo trevigiano ispirato da un Rinaldi in grande splovero (saranno 20 alla fine con 9/11 e 9 rimbalzi, prestazione sontuosa), i padroni di casa vanno al riposo sul +5 (39-34), con la De’ Longhi che ha solo 4 punti totali dai suoi due USA.

Nel terzo quarto la difesa trevigiana è di grande efficacia, Matteo Negri gioca a tutto campo (7, 4 rimbalzi, 3 recuperi e 3 assist), lavorano bene anche i giovani (minuti importanti per Busetto, Vedovato e Cefarelli) e si scalda anche la mano di Williams (9 punti). Arriva il sorpasso e al 30′ TVB è avanti 48-52 e accarezza il sogno. Ma è la difesa la chiave della gara, con il gran lavoro sui due americani di Chieti e anche Monaldi (foto da pallacanestrochieti.com) limitato a percentuali basse dagli esterni trevigiani. Il finale è il “solito” campionario di cuore, determinazione e voglia di vincere della squadra trevigiana, con capitan Fabi (11 punti) e un Rinaldi MVP a dettare la linea, e tutto il gruppo a mettere ognuno un mattoncino importante per portare a casa una quinta vittoria che rappresenta un pokerissimo da sogno.

Treviso non si sveglia, e domenica al Palaverde ci si aspetta una grande festa di pubblico per la capolista De’ Longhi che alle 18.00 riceverà, da imbattuta, la Benacquista Latina dopo due vittoriosi turni esterni.

PROGER CHIETI – DE’ LONGHI TREVISO 59-63
(19-19, 39-34, 48-52)

Chieti: Cardillo 2, Palermo 2, Di Emidio 6, Paesano 2, De Angelis, Ancellotti 16, Monaldi 11, Saffold 9, Sollazzo 11. All. Galli

Treviso: Powell 4 (2/7 da due, 16 rimbalzi), Rinaldi 20 (9/11 da 2, 9 rimbalzi), Williams 9 (3/11, 3 r), Cefarelli 2 (1/1), Busetto 2 (1/1), Fabi 11 (2/3 da due, 1/5 da tre), Pinton 8 (1/2, 2/5), Malbasa ne, Negri 7 (2/6,1/3, 4r, 3 ass.), Vedovato, Fantinelli ne. All. Pillastrini

Arbitri: Beneduce, Salustri e Trifiletti

Spettatori: 1850
Note - Tiri liberi: Chieti 14/18, Treviso 8/12. Tot.tiri: Chieti 21/68, (3/20 da tre), Treviso 25/57 (5/19 da tre). Rimbalzi: Chieti 30 (7 off.), Treviso 40 (9 off.). Perse-recuperate: Chieti 3-9, Treviso 12-3. Assist: Chieti 10 (Cardillo e Sollazzo 3), Treviso 10 (Negri e Fabi 3). Spettatori 1850.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Epatite fulminante, il sorriso di Ennio Vendramini si spegne a 53 anni

  • Terrore al bar, ubriaco litiga con la barista e le punta contro una pistola

Torna su
TrevisoToday è in caricamento