Treviso Calcio, il Presidente Visentin a colloquio col Comune per rilanciare il Tenni

"Colloquio con l'assessore Michielan positivo. Chi parla invece di cordate già pronte a subentrarmi è mal informato. Riconfermo poi la mia totale disponibilità a sanare le pendenze"

TREVISO A seguito dello scambio di documenti a mezzo mail intercorse negli ultimi 15 giorni tra l’amministrazione comunale di Treviso e la società A.C.D. Treviso, martedì alle ore le 15 presso Palazzo Rinaldi, c’è stato un incontro chiarificatore voluto da entrambe le parti tra l’assessore allo sport Ofelio Michielan e il Presidente dell’AC.D.Treviso Luca Visentin accompagnato dal suo commercialista Dott. Gianfranco Di Lorenzo. L’oggetto in questione riguardava la possibilità di tornare a giocare quanto prima allo Stadio Omobono Tenni e non solo, di poter finalmente ripristinare al loro uso tutti gli uffici della storica sede di Via Ugo Foscolo. Il massimo dirigente trevigiano, dopo un’oretta circa è uscito dagli uffici comunali sereno e moderatamente soddisfatto:

“Grazie all’interessamento del Sig. Michielan si stanno vagliando una serie di soluzioni in modo che si rispetti la convenzione stipulata poco prima che assumessi le redini dell’A.C.D.Treviso, con le quattro società del territorio (A.S.D.CONDOR, TREVISO ACADEMY,POLISPORTIVA INDOMITA E POLISPORTIVA SANTA BONA) che quindi sono autorizzate ad usufruire dello Stadio Tenni. Giustamente l’assessore allo sport  che si fa anche portavoce del sindaco Manildo, mi ha chiesto delle garanzie e come avevo accennato in precedenza riconfermo la mia totale disponibilità di sanare tutte le pendenze che le precedenti gestioni hanno creato e quindi di rilanciare l’A.C.D.Treviso formando società solida, composta da persone nuove e competenti che non hanno nulla a che vedere con tutti i personaggi che hanno girato attorno alla realtà calcistica biancoceleste. Da adesso si gira pagina e la musica cambia. Voglio un sodalizio dinamico, giovane e con ruoli ben precisi e con gente che sta al posto suo senza sconfinare dalle mansioni assegnate. Sto già vagliano una serie di elementi e a cose fatte verrà reso pubblico l’organigramma. Non escludo inoltre che in seguito, nasca una collaborazione con le 4 società sopracitate”

QUINDI PRESIDENTE, LA PARTITA CON IL CORNUDA CROCETTA VERRA’ DISPUTATA A GIAVERA...

“Già e di questo sono rammaricato ma non ci sono i tempi tecnici per poter usufruire del nostro stadio, però dopo martedì, assieme all’amministrazione comunal,e contiamo di dirimere la vicenda e chissà che l’ultima gara con il Nervesa e spero i play-out si possano giocare all’Omobono Tenni”

 STADIO TENNI CHE POI LEI AVREBBE PIACERE DI SISTEMARE E DI SFRUTTARE AL 100%

“Certamente, voglio rimettere in sesto lo stadio, ripristinare tutti gli uffici, ridare un’identità e soprattutto rilanciare tutto il complesso Calcio Treviso. C’è un settore giovanile da rifondare da cima a fondo, punto dove l’Assessore Michielan si è particolarmente raccomandato. Non voglio deludere nessuno, ne la piazza ma soprattutto i miei tifosi. Non voglio avere un’immagine che non ho. Sono un‘imprenditore serio, un uomo di sport e ribadisco a chiare lettere che non sono venuto qui per prendere in giro nessuno”

PERO’ SUI QUOTIDIANI SI LEGGE DI CORDATE PRONTE AL DOPO VISENTIN

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

”A me viene da sorridere…evidentemente chi titola che c’è un dopo Visentin si presume che è ben informato su progetti paralleli, ma di sicuro è  mal informato sulla mia persona e le mie intenzioni tanto più che io con questo giornalista non ho mai parlato. Ho un ufficio stampa che funziona, un sito e una pagina Facebook che vengono aggiornati appena ci sono novità, per cui se ci sono notizie che parlano del sottoscritto o della squadra e che non collimano con i nostri portali ufficiali lasciano il tempo che trovano. Già da questo si dovrebbe capire che aria tira, che le cose sono cambiate visto che in precedenza penso che apparisse una notizia ogni mai e che i giornalisti raccattavano informazioni qua e là. Forse a qualcuno è rimasta questa abitudine dopo questi mesi…L’unico con cui ho avuto un colloquio è stato l’assessore e credo che abbia capito che io sono venuto qui per investire sul Treviso, non per andarmene dopo due mesi. E in Eccellenza o in Promozione io sarò al timone della mia società. Colgo l’occasione per fare un’appello a tutti i nostri tifosi che ci seguano in massa a Giavera per questa sfida decisiva per il nostro campionato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento