Treviso Calcio a caccia della vittoria nel derby contro il Giorgione

Dopo l'ottima vittoria a Mansuè che ha regalato ai trevigiani l'accesso ai quarti di Coppa Italia, domenica la squadra ci riprova in un delicato derby contro i rivali del Giorgione

Mini turnover per mister Graziano che sistema la difesa con il rientro di Djukic, mentre in attacco è  Corò il compagno di reparto di capitano Garbuio. E’ una partita che per 25’ sonnecchia fino a che Garbuio dal limite spara alto su punizione. Risposta di Tartalo parata da Rossetto.

Al 34’ arriva il gol biancoceleste. L’azione parte da Livotto che dopo aver lavorato bene il pallone, serve Fiorotto e il principino con freddezza insacca con destrezza. Dopo 42 secondi Corò ci prova dal limite palla fuori. La reazione del Portomansuè è timida e le uniche iniziative che i bianco verdi creano sono spunti di Tartalo che dalla sinistra converge e una sola volta inquadra i pali di Rossetto. Nel finale è ancora Corò a gettare alle ortiche una buona occasione a causa di un rimbalzo maligno. Gioia quindi per la truppa di Graziano che conquista meritatamente la qualificazione ai quarti di Coppa Italia in programma il 7 di Novembre ( Gara secca). Con questa affermazione il Treviso ritrova un pochino di serenità in vista del derby di Domenica contro il Giorgione che finalmente si disputerà al Tenni.

In attesa di sapere chi sarà la prossima contendente la testa è già al derby di domenica che finalmente si disputerà allo stadio Tenni, contro il Giorgione. Mister Graziano si gode il successo contro il Portomansuè ma anche lui con la mente è già concentrato per l’impegno di campionato: «E' stata una gara intelligente da parte dei miei ragazzi, ai quali rivolgo dei sinceri complimenti. Non era per nulla facile scendere in campo con questa concentrazione dopo tutto quello che era successo in settimana. Qualificazione meritatissima anche nel computo delle occasioni create. Finalmente domenica si torna al Tenni, lo abbiamo saputo a fine partita e la cosa ci ha riempito di gioia e tutti non vedono l’ora che arrivi il 14 Ottobre. Ci teniamo enormemente a tornare a fare risultato in campionato davanti alla nostra gente e voglio vedere da parte della squadra ,anche tra quattro giorni, la stessa concentrazione anche contro il Giorgione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento