Treviso si colora di rosa, torna in città la corsa delle donne

Inizia il conto alla rovescia per l’evento benefico che nel 2019 ha registrato oltre 17mila presenze. Aperte il 13 gennaio le iscrizioni. La gara si terrà il prossimo 3 maggio

Foto di Roberta Radini

Le iscrizioni sono aperte da qualche ora e già l’entusiasmo è palpabile. Treviso in rosa lancia il conto alla rovescia verso l’edizione 2020, in programma domenica 3 maggio.

Treviso si prepara a colorarsi nuovamente di rosa, per un’iniziativa che, nell’arco delle prime cinque edizioni, è diventata uno degli eventi al femminile più partecipati d’Italia: oltre 17mila le iscritte – tutte, rigorosamente, donne – registrate dall’edizione 2019, anche se poi il maltempo ha sensibilmente ridotto il quadro effettivo delle presenze. «L’obiettivo è crescere ancora, magari arrivare alle 20 mila presenze  – spiegano i presidenti delle due società organizzatrici, Rolando Zuccon (Trevisatletica) ed Enrico Caldato (Corritreviso) - Sarà, come sempre, un evento aperto a tutte le donne, che lo interpreteranno a proprio piacimento: correndo o semplicemente camminando. Sarà una grande festa in rosa, all’insegna del divertimento ma anche della solidarietà. Con parte del ricavato di Treviso in rosa 2019, la Lilt ha potuto acquistare un pulmino attrezzato per il trasporto dei malati oncologici che già da mesi corre sulle strade della provincia. Anche quest’anno, Treviso in rosa sarà al fianco della Lilt, che ha rinnovato il patrocinio all’evento. Ma avremo anche un secondo obiettivo di solidarietà: l’iniziativa “Una vacanza di vita”, promossa dall’associazione “Margherita c’è ancora vita”. Un progetto che, nel ricordo di Margherita Mion, sostiene, in collaborazione con l'Unità Operativa di Onco-Ematologia Pediatrica dell'Ospedale Cà Foncello di Treviso, il percorso di battaglia per la vita dei genitori con un figlio ammalato di cancro».

Le modalità d’iscrizione a Treviso in rosa sono illustrate nel sito www.trevisoinrosa.it e sulla pagina Facebook ufficiale. La quota base d’iscrizione è la stessa dell’anno scorso: 10 euro, che diventano 6 per bambine e ragazze di età inferiore ai 15 anni. Tutte le partecipanti riceveranno la t-shirt ufficiale dell’evento, ovviamente di colore rosa, e un simpatico zainetto, oltre al pettorale personalizzato con il proprio nome di battesimo. Per la partecipazione a Treviso in rosa, età e forma fisica non fanno differenza. I percorsi, di 5 e 8 chilometri, da affrontare a passo libero, toccheranno gli angoli più suggestivi del centro storico. Anche quest’anno il fulcro dell’evento sarà in piazzale Burchiellati, che ospiterà pure il villaggio espositivo e la grande festa finale animata dai deejay di Radio Company. Al 3 maggio mancano 111 giorni: il conto alla rovescia è lanciato. Il rosa, a Treviso, è più che mai il colore del divertimento e della solidarietà.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento