Treviso Swim Cup, spettacolo Martinenghi: c'è il record della manifestazione nei 100 rana

Record di iscritti (oltre 1200, per 4350 presenze gara), la competizione ha regalato uno spettacolo emozionante alle quasi 3mila persone che hanno affollato il Natatorium

1) Martinenghi 2)Jean Deuncasse 3)Matthias Loth insieme ad assessore allo sport di Treviso, Silvia Nizzetto

Grande nuoto alle piscine comunali di Santa Bona a Treviso con la quinta edizione di Treviso Swim Cup. Record di iscritti (oltre 1200, per 4350 presenze gara), la quarta e ultima tappa di Circuito Nuoto Italia ha regalato uno spettacolo emozionante alle quasi 3mila persone che, complessivamente nelle giornate di venerdì e sabato, hanno affollato l’impianto di Viale Europa.

Grandi protagonisti i tanti big mondiali che hanno preso parte al meeting di Treviso, come test utile in vista dei Mondiali di Nuoto in programma il prossimo mese a Gwanjiu, in Sud Corea. Mattatore della due giorni il primatista italiano Nicolò Martinenghi, che ha rubato la scena in vasca e tra gli spalti, richiestissimo dal pubblico per selfie e autografi. Il 20enne di Fiamme Oro/CN Brebbia, dopo aver fissato a 27.11 il nuovo record dei 50 rana di Circuito Nuoto Italia, nel pomeriggio di oggi ha riscritto anche quello dei 100 rana a 01:00.52. «Un buon tempo in vista dei Mondiali – ha dichiarato Martinenghi – per noi non esistono test, tutte le gare sono importanti e, dopo un Settecolli positivo, questa di Treviso è stata per me un’importante iniezione di fiducia».

A fare letteralmente incetta di medaglie è stata, però, la rappresentativa nazionale del Sudafrica, vincitrice della classifica per società. La giovanissima Rebecca Meder (classe 2002), dopo aver cambiato ieri i record di Circuito nei 400 (04:52.91) e 200 misti (02:16.24), ha primeggiato anche nei 200 stile libero (02:03.06); Erin Gallagher, dopo il secondo posto di ieri nei 50 farfalla dietro a Melanie Henique, si è presa una rivincita andando a firmare proprio davanti alla rivale francese il record di Circuito nei 50 stile libero (00:25.51) e a vincere i 100 farfalla di 01:00.73. Sempre Gallagher e Mader si sono divise prima e seconda piazza del podio nei 100 stile libero, rispettivamente con 00:56.03 e 00:57.56, mentre tra i maschi i connazionali Ayrton Sweeney (01:52.48) e Calvin Coetzee (01:54.66) hanno dominato i 200 stile libero.

Tra i francesi del CN Marseille impressiona Yonel Govindin, che dopo aver battuto ieri niente meno che Laszlo Cseh nei 50 farfalla con 00:24.07, oggi si è ripetuto nei 50 stile libero con 00:22.55; mentre il compagno di squadra Jean Dencausse ha primeggiato nei 200 rana con 02:14.13. Il campione ungherese Laszlo Cseh, protagonista ieri nei "suoi" 200 farfalla con 1:59.32 e nei 200 misti (02:03.15), ha chiuso la serie dei 100 farfalla oggi pomeriggio, vincendo con 00:53.37 davanti al classe 2001 di Hydros Lorenzo Menegaldo (00:53.37) e il classe 1999 di Padovanuoto Giovanni Carossa (00:56.21). 

«È stata un’edizione record dal punto di vista della partecipazione – afferma Aurelio Minini, coordinatore di Circuito Nuoto Italia, la rassegna che include, oltre a Treviso, le tappe di Bressanone, Imola e Pesaro – il meeting di Treviso, che tradizionalmente chiude il calendario del Circuito, è anche quello più partecipato: vanno fatti i complimenti a Natatorium Treviso, che ha gestito oltre 4300 presenze gara nell’arco di due giornate ore grazie a un’organizzazione efficientissima. Questa è la migliore garanzia per ripartire il prossimo anno, quando Treviso e le sue piscine comunali offriranno di nuovo lo spettacolo del grande nuoto a poche settimane di distanza dai Giochi Olimpici di Tokyo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento