Volley Treviso rullo compressore, arriva l'ennesimo 3-0

Gara a senso unico con il Metallsider Argentario, nella quale l’unico momento di difficoltà per gli orogranata si è verificato a inizio terzo set

Cala il poker la squadra di Michele Zanin in questo inizio di campionato grazie alla vittoria di sabato sera contro il Metallsider Argentario, squadra trentina alla prima stagione in serie B, arrivata in Ghirada a ranghi ridotti per diversi infortuni. I trevigiani ne approfittano e con grande concentrazione e concretezza si prendono la soddisfazione di confermarsi in testa alla classifica dopo quattro giornate. Una gara a senso unico, nella quale l’unico momento di difficoltà per gli orogranata si è verificato a inizio terzo set quando i trentini hanno preso qualche rischio dai nove metri e in attacco, riuscendo a rimanere in vantaggio per qualche sprazzo.

I set – Zanin schiera Bellia opposto a Porro, Ceolin e Comacchio in banda, Crosato e Dal Col al centro, Milini libero. E’ Comacchio a rompere il ghiaccio andando a segno nei primi side-out con dei pallonetti precisi e trovando anche un ace che porta al 7-4. I trentini ricuciono e pareggiano grazie ad un errore di Bellia, ma ci pensa Porro con due ace consecutivi a far ritrovare un vantaggio più consistente ai suoi (12-8). I trevigiani con un buon gioco corale mantengono le distanze, mentre gli ospiti non riescono a trovare break, risultando molto fallosi in battuta. Al successivo turno di battuta Porro mette nuovamente in ginocchio la ricezione avversaria e il set è ormai in tasca: Bellia, prima da zona 4 e poi da 2, segna i due punti per chiudere il parziale (25-15).

II set - Partenza più equilibrata nel secondo set, ma Treviso con una buona fase di muro-difesa e i contrattacchi di Bellia e Ceolin mantiene il vantaggio. Si va al time out sul 12-7. Argentario si rifà sotto con un muro e un mani-out (12-10), ma gli orogranata ripartono con un ace di Ceolin e due errori degli avversari (17-10). Da questo momento la squadra di casa prende il via mentre gli ospiti sprecano molto: Zanin dà spazio a Cattarin e Cavasin con il doppio cambio e a Codato al centro (quest’ultimo al debutto stagionale). A chiudere il set è Ceolin con un mani out (25-17).

III set - Partenza in salita per i ragazzi di Zanin, in difficoltà in ricezione e in attacco contro un redivivo Argentario che si porta sul 7-5. Un lungo turno in battuta di Crosato fa impattare gli orogranata sul 7 pari, poi i trentini si riportano sul +2 con Mazzola. Un attacco potente di Comacchio dopo un’azione lunghissima porta i trevigiani sul 9 pari, poi c’è il sorpasso con due muri e con un ace di Bellia (12-9). I trentini faticano a mettere giù palla e Porro smista alla perfezione le palle difese mandando a punto tutti i suoi attaccanti: Crosato per il 15-10, poi Ceolin e Bellia. Quando termina la lunga serie di battute proprio di Porro, Treviso conduce 20-12. Gli ospiti tentano di forzare al servizio e guadagnano qualche punto, ma il gap è incolmabile e gli orogranata chiudono 25-15.

SERIE B - GIRONE C - QUARTA GIORNATA ANDATA

VOLLEY TREVISO - METALLSIDER ARGENTARIO 3-0 (25-15, 25-17, 25-15)


VOLLEY TREVISO: Dal Col 2, Porro 4, Crosato 6, Pizzol n.e., Comacchio 8, Maggio L, Cattarin 0, Cavasin 2, Pegoraro 1, Bellia 13, Codato 0, Ceolin 11, Milini L. Allenatore: Zanin.

METALLSIDER ARGENTARIO: Mazzola 16, Gusmeroli 2, Binioris ne, Ferrarese 4, Franceschini ne, Petrich ne, Morrone ne, Bortolameotti 4, Calliari 1, Weiss ne, Rensi 7, De Angelis 1, Raffaelli L. Allenatrice: Dal Corso

Volley Treviso: battute sbagliate 7, ace 8, muri 4, errori 14

Metallsider Argentario: battute sbagliate 10, ace 4, muri 2, errori 26

Durata set: 21’, 23’, 23’ totale 1 ora e 13 minuti

Arbitri:  Riccardo FALOMO di PN e Francesco CADAMURO di PN

Spettatori: 210

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento