Trofeo Bianchin: domenica a Ponzano la quarantanovesima edizione

Appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di ciclismo che domenica 23 settembre potranno assistere a una gara nel segno delle grandi promesse del pedale internazionale

Foto d'archivio delle scorse edizioni del trofeo

PONZANO VENETO L'edizione numero 49 del Trofeo Bianchin si avvicina a grandi passi e le anticipazioni svelate dagli uomini del Velo Club Gianfranco Bianchin in vista della prova di domenica, promettono un grande spettacolo sulle strade trevigiane.

Ai nastri di partenza della Becher House di Ponzano Veneto, infatti, saranno presenti alcuni tra i migliori talenti del panorama internazionale degli Under 23 alla ricerca delle ultime conferme in vista del Campionato del Mondo in linea che si correrà il prossimo 28 settembre ad Innsbruck. A pochi giorni dalla prova iridata degli Under 23, dunque, il Trofeo Bianchin rappresenterà l'ultimo test utile per i più quotati pretendenti al titolo mondiale: tra questi ci saranno, in prima fila, gli azzurri del ct Marino Amadori come Samuele Battistella (Zalf), Andrea Bagioli (Colpack) e Alberto Giuriato (Cycling Team Friuli). Oltre ai componenti della nazionale italiana, grande attenzione sarà dedicata alla Nazionale Slovena che sarà capitanata da Tadej Pogacar, scalatore di razza, vincitore in quest'ultimo scorcio di stagione delle classifiche finali del Tour de l'Avenir e del Giro del Friuli, tra i principali indiziati in vista del Campionato del Mondo di Innsbruck. Fari puntati anche sulla formazione transalpina della Chambery Cyclisme - Ag2r La Mondiale che schiererà tra le proprie fila i promettenti Clement Champoussin, Aurelien Paret-Peintre e Nicolas Prodhomme, quest'ultimo vincitore tra l'altro della Bassano - Monte Grappa, che faranno parte della nazionale francese in vista della prova iridata.

Ma al Trofeo Bianchin ci sarà spazio anche per tanti altri talentuosi ragazzi del calibro del danese Rasmus Iversen (General Store bottoli) che vanta già otto successi al proprio attivo in questa stagione oltre che del vice-campione italiano Under 23, Alberto Dainese (Zalf). Tante le motivazioni anche per gli Elitè Giacomo Zilio e Flavio Tasca (Work Service) e per la coppia della Iseo Rime Carnovali composta da Samuele Zambelli e Matteo Furlan. "Grazie al grandissimo lavoro di tutto il nostro staff sarà un Trofeo Bianchin davvero straordinario e ricco di spunti di interesse, all'altezza della storia e del blasone di questa corsa" ha commentato il presidente del Vc Bianchin, Bonaventura Pizzolon. "Voglio ringraziare sin d'ora tutti gli sponsor che ci consentono di mettere in cantiere questa prova, a partire da Conad e Becher House. Un grazie particolare va anche a tutti gli enti che hanno collaborato con noi in queste settimane, alle forze dell'ordine e ai tantissimi volontari che domenica saranno sulla strada per garantire la sicurezza degli atleti". Il Trofeo Bianchin, dunque, dà appuntamento agli appassionati del pedale per domenica 23 settembre quando, con ritrovo fissato alla Becher House di Ponzano Veneto, già a partire dalle ore 10 si apriranno le operazioni di foglio firma e presentazione degli atleti in gara. A mezzogiorno il via ufficiale per 163 chilometri intensi e spettacolari, tutti da vivere.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento