Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cittadini a passeggio nonostante il Coronavirus, Conte tuona: «Intensificherò i controlli»

Il sindaco di Treviso: «È una bella giornata, lo so, ma non è possibile vedere gente che cavalca il cavillo del Decreto per uscire in compagnia con la scusa del jogging e organizzare festini nelle proprie abitazioni»

 

Il sindaco di Treviso Mario Conte, nella mattinata di domenica, ha lanciato un appello ai cittadini a causa delle troppe persone che si sono riversate in strada nel weekend. «Vi chiedo di ascoltare attentamente e condividere questo mio appello. È una bella giornata, lo so, ma non è possibile vedere gente che cavalca il cavillo del Decreto per uscire in compagnia con la scusa del jogging e organizzare festini nelle proprie abitazioni. Non deludetetemi e, come sto dicendo spesso, prendiamoci cura di noi stessi!». Ulteriori segnalazioni di cittadini intenti a fare jogging domenica mattina arrivano anche da Crocetta del Montello, lungo il canale che porta a Pederobba. Anche il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, ha preso parola in questa domenica di sacrificio: «Stamattina ho riunito la Protezione Civile, l'ordine è tassativo, dobbiamo far stare a casa le persone! Qualcuno per caso pensa che sia la settimana dello sport? I sanitari stanno mettendo a repentaglio la propria incolumità per noi e non si può rinunciare ad una passeggiata per stare a casa! State a casa, lo dobbiamo a chi lavora negli ospedali!».

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento