Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veterani dello Sport 2017, premiato il trevigiano Gabriele Geretto

 

Seconda edizione della giornata del Veterano dello sport sabato scorso nella splendida sala del Caffè Pedrocchi di Padova. Tra i premiati della sezione padovana Francesca Bortolozzi con il marito Andrea Borella e le figlie Claudia e Laura. Il premio Super atleta veneto 2017 è andato al campione di canotaggio Rossano Galtarossa mentre a Claudio Malagoli, responsabile dei servizi sportivi de “Il Gazzettino”, è andato il premio alla carriera giornalistica. 

Ma l’amore per lo sport può essere rappresentato in tanti modi. Praticandolo, scrivendolo, insegnandolo ai propri figli o a chi lo sport pensava di non poterlo più fare nella vita…come i molti ragazzi, vittime indirette della guerra dei diamanti in Sierra Leone, ai quali sono state amputate braccia o gambe. Per loro lo sport non è solo riabilitazione fisica ma anche psicologica. Entrare in campo per giocare una partita di calcio con le stampelle sotto le braccia rappresenta già una grande vittoria.

Se tutto ciò è stato loro possibile è grazie ad “Around Us Onlus” l’associazione trevigiana che opera in Africa anche con un progetto di riabilitazione sportiva per questi ragazzi. Gabriele Geretto uno dei fondatori della Onlus lo sport ce l’ha nel sangue. E’ per questo che sabato al Caffè Pedrocchi di Padova è stato premiato dall’Unione Veterani sportivi del veneto. “Lo sport accomuna persone e valori” Ha detto Geretto “E i valori dello sport sono la fatica, il gioco di squadra, il sacrificio e anche il saper confrontarsi con gli altri a costo, talvolta, di dover perdere. Le sconfitte, se poi si ha la forza di rimettersi in gioco e andare avanti, possono trasformarsi in vittorie. Ne sono un esempio questi ragazzi della Sierra Leone” Ha detto Gabriele Geretto. A premiarlo il Presidente della sezione “Ercole Olgeni” di Venezia dei Veterani dello sport Carlo Mazzanti che ha ricordato come il premio voglia essere un riconoscimento anche per l’operato della Casa di Cura “Giovanni XXIII” di Monastier (di cui Gabriele Geretto è amministratore delegato) che è tra le strutture più all’avanguardia nelle tecnologie applicate proprio alla medicina sportiva.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento