Gli autisti d'ambulanza lanciano un appello alla prudenza e al rispetto per Capodanno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO ”Capodanno 2017, prudenza sempre sia a casa che per le strade e piazze del belpaese dove avranno luogo i festeggiamenti” è questo l'accorato appello lanciato nelle scorse ore dall'associazione autisti soccorritori italiani per la notte di San Silvestro.

I vertici dell'associazione si sono rivolti ai cittadini con queste parole: "Se nelle prossime ore vi capiterà di incrociare un mezzo di soccorso, rispettatelo. Se è con sirena e lampeggianti accesi, accostate e dategli strada, l’autista soccorritore alla guida, dovrà condurre il mezzo secondo le condizioni del trasportato, quindi anche se va piano con la sirena e i lampeggianti accesi, probabilmente sta trasportando un politraumatizzato o un bambino con poche ore di vita dentro una termoculla, pensate che guida piano, per alleviare al minimo le sofferenze perche per ogni buca sull’asfalto, il trasportato prova le pene dell’inferno. Quindi ci appelliamo al vostro senso civico ed all’amore per la vita: festeggiamo il nuovo anno con coscienza, divertendoci tutti insieme, amando la vita, e se vedete volontari e dipendenti impegnati per la nostra sicurezza, rispettateli e festeggiate il nuovo anno facendo il possibile per non ostacolare il loro operato". Buona fine e soprattutto buon inizio anno! 

Torna su
TrevisoToday è in caricamento