rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Attualità

Torna, anche nella Marca, la Giornata Mondiale Onu sull'autismo

Gruppo sociale Castel Monte: "Abbattiamo tutte le barriere fisiche e mentali. Serve una diversa inclusione sociale, che coinvolga tutti". Innovativo progetto di inclusione sociale, denominato Welcome Blue, organizzato insieme al Comune di Cavaso del Tomba, coinvolgendo attività produttive e commerciali locali.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il 2 aprile, Giornata Mondiale dell'ONU sull'Autismo, è una data utile per fare il punto sul lavoro svolto da Castel Monte (impresa sociale cooperativa con radici a Castelfranco Veneto e Montebelluna), facendo un bilancio dei 365 giorni appena trascorsi. "Lo facciamo ogni anno, puntualmente, - commenta Giuseppe Possagnolo, presidente di Castel Monte - siamo passati da politiche di assistenza a quelle per abbattere tutte le barriere, sia fisiche che mentali. Le famose preclusioni mentali, infatti, spesso condizionano gli interventi operativi nei confronti delle barriere fisiche. È per questo che è fondamentale lavorare anche culturalmente sulle comunità; la non conoscenza incrementa invece diffidenza, preclusioni, difficoltà,...". In questi anni Castel Monte ha aperto diversi percorsi, tutti professionalmente competenti, che richiedono tempi non sempre brevi per raggiungere i risultati.

"Siamo partiti sette anni fa con la comunità sperimentale a Cavaso del Tomba per dieci autistici adulti gravi, denominata Casa del Campo. In questi ultimi due anni di pandemia, nonostante le difficoltà, possiamo trarre un bilancio positivo per il lavoro svolto con i residenti. Oramai da quattro anni abbiamo avviato anche il servizio educativo/assistenziale a domicilio per bambini colpiti dallo spettro autistico, raccogliendo buoni risultati, talora inattesi, con soddisfazione delle famiglie". Inoltre, a fine 2019, Castel Monte ha costituito una nuova impresa sociale sull'autismo chiamata HOLOS srl, che progetta e realizza formazione specifica, costruisce percorsi di accompagnamento al lavoro di persone autistiche e cerca la realizzazione di attività abitative con maggiore autonomia. "Fiore all'occhiello di HOLOS è la progettazione e realizzazione, insieme all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, di un corso di alta formazione sul benessere bi-psico-sociale nello spettro autistico; corso che inizierà a maggio prossimo e ci accompagnerà per tutto l'anno. L'investimento economico e professionale da parte di Castel Monte sull'autismo è notevole, come sembra inesauribile l'impegno dei nostri soci-lavoratori coinvolti dal punto di vista professionale e umano".

Ma la vera novità 2022 per Castel Monte consiste nell'impegno e nell'attuazione del progetto Welcome Blue promosso in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Cavaso del Tomba. Insieme al Comune, Castel Monte ha provato a coinvolgere le attività produttive e commerciali locali, cercando di far conoscere e interagire con le persone autistiche residenti nel territorio. È nato così il progetto Welcome Blue, nell'ambito di politiche di 'autism friendly' (autismo amico). "Due gli obiettivi principali che ci siamo posti - continua Possagnolo - da una parte la protezione e l'inclusione sociale delle persone autistiche; dall'altra parte affrontare le relazioni interpersonali, che riconoscono - con l'accettazione della realtà - i loro diritti in qualità di persone". L'Amministrazione comunale di Cavaso del Tomba, con il contributo attivo di Castel Monte, ha promosso tre serate formative/informative aperte alla cittadinanza, in particolare agli operatori di commercio e artigianato, per aiutare a far conoscere e accettare le persone cosiddette 'diverse'. "Le realtà commerciali aderenti al progetto, verranno identificate e certificate dal logo Welcome Blue. Un passo determinante ai fini dell'inclusione sociale, che significa appartenere a qualcosa, sia esso un gruppo di persone oppure un'Istituzione, sentendosi garantito e protetto".

Infine, il presidente Possagnolo ribadisce che "l'impegno di Castel Monte consiste nel rendere concreta la nuova Carta Europea della Disabilità, che la ministra Erika Stefani ha recentemente adottato per il nostro Paese. Si tratta di un documento che permette alle persone disabili di accedere a beni e servizi, pubblici e privati, gratuitamente oppure a tariffe agevolate. Questa idea è portante delle nuove politiche sulla disabilità, poiché sancisce in un documento ufficiale i diritti delle persone con disabilità. Ci fa piacere inoltre ricordare che questa decisione, fu enunciata dalla stessa ministra Stefani, durante il nostro convegno sull'autismo del 2021". Per quanto riguarda la Giornata Mondiale dell'Autismo, sabato 02 aprile 2022, nella sala assembleare del municipio di Cavaso del Tomba, alle ore 9.30 si terrà un incontro organizzato insieme a Castel Monte, per parlare di autismo, ma anche per dare il giusto risalto alla nuova Carta della Disabilità.

L'incontro di Cavaso del Tomba del 02 aprile sarà così strutturato: I PARTE DEI LAVORI - Le comunità della Castel Monte nel territorio (Arianna Brunello, consigliera di Castel Monte per la divisione Residente); - Bilancio delle attività della comunità residenziale per adulti autistici Casa del Campo (Cristina Basso e Giulia Rosato, rispettivamente vice coordinatrice e responsabile clinico-educativa della struttura); - L'impegno Castel Monte sull'autismo: HOLOS srl (Caterina Bustaffa e Laura Lovisa, presidente e direttrice di HOLOS); - Conclusione prima parte (Paola Roma, presidente Assemblea dei Sindaci dell'Ulss 2 Marca Trevigiana). II PARTE DEI LAVORI - Presentazione del progetto Welcome Blue da parte dell'Amministrazione comunale di Cavaso del Tomba, presieduta dal sindaco Gino Rugolo; - Consegna attestati del progetto Welcome Blue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna, anche nella Marca, la Giornata Mondiale Onu sull'autismo

TrevisoToday è in caricamento