menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'Alzabandiera

Un momento dell'Alzabandiera

Al 51° Stormo di Istrana la visita del Sottosegretario di Stato alla Difesa

Angelo Tofalo: «In strutture così strategiche per la difesa del Paese, serve grande dinamismo e determinazione. I piloti sono le sentinelle dei nostri cieli»

Mercoledì mattina, ad Istrana, il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo, accompagnato dal Generale di Divisione Aerea Francesco Vestito, si è recato al 51° Stormo (uno dei Reparti di Volo dipendenti dal Comando Squadra Aerea di Roma per il tramite del Comando Forze da Combattimento di Milano). La visita è iniziata con l’Alzabandiera insieme al personale militare e civile. «Istrana è una delle principali Basi aeree dell’Aeronautica Militare, tra quelle a cui è deputato - tra l’altro – il delicato compito della Difesa Aerea nazionale. Una presenza importante perfettamente integrata con il territorio trevigiano. E’ forte il legame con la comunità locale. Lo Stormo, infatti, con i suoi circa 1000 dipendenti, rappresenta un importante indotto anche in termini economici» ha detto il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo.

I principali compiti assegnati a questa Unità dell’Aeronautica Militare, che impiega due diverse linee di volo aereo – tattiche (AMX ed Eurofighter), vanno dalle operazioni combinate, al supporto delle forze di superficie a quelle di ricognizione ed al compito di  difesa aerea. Nei casi di emergenza e calamità il Reparto è anche intervenuto a favore di altri Dicasteri grazie alle capacità di ricognizione dell’AMX. Nel corso della visita, il Comandante del 51° Stormo, Colonnello Pilota Nadir Ruzzon, ha mostrato al Sottosegretario la struttura, le attività e l’organizzazione dell’Unità impegnata quotidianamente per la sicurezza nazionale ed il mantenimento della pace nei principali contesti internazionali.

«In strutture così strategiche per la difesa del Paese, serve grande dinamismo e determinazione - sono state le parole di Tofalo - Oggi ho avuto modo di conoscere dei grandi professionisti che, oltre ad essere motivati dai valori che accomunano tutti gli uomini e le donne con le stellette, esprimono grandi capacità e passione per il proprio lavoro. Dai piloti al personale di terra, ciascuno ingranaggio di una macchina efficiente e solida che son orgoglioso di rappresentare. Sono loro le sentinelle dei nostri cieli».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento