menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

COVID-19: avvisaglie di riapertura, ma quanto è sicuro recarsi in spiaggia?

Le tiepide buone notizie degli ultimi giorni, potrebbero suggerire la lenta riapertura alla vita. È giusto chiedersi quanto sia sicuro

Ogni giorno le notizie rimbalzano, tra conferme, conferme, ritrosie e ancora tanti dubbi, specie riguardo le regole comportamentali e di riapertura post-Coronavirus.

Gli sforzi fatti per rallentare la diffusione di COVID-19, compiuti sino ad ora sembrano funzionare. Ciò ha indotto a considerare la riapertura di determinate attività commerciali e spazi pubblici, comprese le spiagge. Se vivi nei pressi del mare e vorrei poter cogliere l’occasione di sfruttare l’allentamento delle restrizioni e di una salubre boccata d’aria iodata, probabilmente ti starai chiedendo se è sicuro recarsi in spiaggia e come proteggersi.

La buona notizia, a promozione di questo alleggerimento ‘della pena’ da restrizioni obbligatoria, sta nel fatto che la curva pare essersi abbassata e i il numero di morti interrotto, tuttavia questo non significa che si è totalmente fuori dall’incubo. Sebbene il paese nel suo insieme possa aver superato il picco, alcune parti del paese potrebbero non esserci ancora arrivate. Vi è anche una crescente preoccupazione per una seconda ondata di infezione, specialmente se iniziamo a rilassare le misure di allontanamento sociale troppo presto e n modo sconsiderato.

Per questo motivo, sono ancora in atto molte misure per mitigare la malattia. Attualmente le linee guida sul distanziamento sociale dureranno fino e oltre il 18 maggio.
In definitiva, dipende dal singolo decidere se andare in spiaggia o in una delle attività non essenziali di nuova riapertura. Ma se lo si fa, vi sono alcuni consigli che dovresti seguire per rimanere il più sicuro possibile.

Se vai in spiaggia, fallo piedi o in bici, dovresti comunque fare del tuo meglio per evitare di interagire con le persone e toccare inutilmente cose. Un modo per farlo, è portare con te tutto ciò di cui hai bisogno per il giorno. Se hai fame, prepara un picnic.

Continua a praticare il distanziamento sociale. anche se i luoghi si stanno aprendo, le linee guida sul distanziamento sociale sono ancora in atto. Ovunque tu vada, fai del tuo meglio per stare a due metri di distanza dagli altri. Se sei in spiaggia, comportati come hai fatto sino ad ora al supermercato. Continua a praticare una buona igiene: per evitare di ammalarti, lavati spesso le mani, soprattutto prima di mangiare o toccarti il ??viso. Per salvaguardare anche gli altri, tossire e starnutire nel gomito. Continua con l’uso di dispositivi di autoprotezione, quali mascherine e guanti.

Ricorda, sei ancora a rischio. Il COVID-19, è ancora là fuori ed è ancora una minaccia. Potremmo aver superato il picco, ma altre migliaia di persone ne saranno ancora affette e altre migliaia ne moriranno ancora. Se lasci la tua casa, ricorda che il rischio. Sii consapevole dciò che ti circonda e, se inizi a sentirti male, non esitare a contattare un operatore sanitario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento