Aree Pip di Farra di Soligo: «Onorati gli impegni presi nel 2019»

Dopo diversi anni si è chiusa definitivamente la diatriba sulle aree Pip di Soligo e Col San Martino

L'avvocato Fulvio Andreola

«Si è conclusa finalmente l’annosa questione relativa ai PIP (Piano insediamenti produttivi) di Soligo e Col San Martino, il tutto con il saldo da parte degli assegnatari di quanto concordato con il Comune di Farra di Soligo lo scorso anno. Nonostante le difficoltà sorte in questi ultimi mesi, a causa della pandemia da Coronavirus, le imprese sono riuscite ad onorare gli impegni e a garantire al Comune le risorse necessarie per pagare gli espropriati - dichiara l'avvocato Fulvio Andreola, legale delle aziende assegnatarie dei terreni siti nei PIP sopracitati - Doverosi sono quindi i ringraziamenti a tutti i miei assistiti per il grande senso di responsabilità dimostrato, dapprima nell’accettare un accordo difficile e poi nell’adempierlo puntualmente. Va difatti riconosciuto che le aziende hanno fatto enormi sacrifici per contribuire alla soluzione di questa ventennale vertenza che l’anno scorso stava per travolgere l’intera comunità di Farra di Soligo facendo mancare ai cittadini i servizi essenziali chissà per quanti anni a venire».

«E’ però andata diversamente grazie all’elevata qualità di questi imprenditori che, vent’anni fa, hanno scelto di investire a Farra di Soligo creando posti di lavoro e ricchezza diffusa, più forti degli assurdi eventi di cui tanto si è parlato. M mi riferisco ai valori raddoppiati per Soligo e triplicati per Col San Martino a seguito alla declaratoria di incostituzionalità del 5 bis pronunciata nel 2007 ed alle valutazioni contenute nelle tre sentenze della Corte d’Appello di Venezia, poi confermate dalla Corte di Cassazione nel 2017. In ogni caso, si tratta si imprenditori determinati a porre la parola fine alla vicenda e a guardare avanti. Ringrazio inoltre i colleghi Paolo Neri, Antonio Pinamonti e Francesca Bernardi che mi hanno affiancato in questi anni nonché l’Amministrazione comunale nella persona del sindaco Mattia Perencin e la sua squadra con i quali ci siamo confrontati quasi quotidianamente, rinnovando altresì l’augurio che il Comune di Farra di Soligo, in futuro, sia sempre più attento alle esigenze delle imprese del suo territorio, reale motore del benessere di tutta la collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento