Giovedì, 16 Settembre 2021
Attualità Centro / Piazza Rinaldi

Ripartenza post-Covid: rinnovato l'accordo di contrattazione fra Comune e sindacati

Giovedì 29 luglio la firma a Palazzo Rinaldi di Treviso: l'intesa riguarda varie tematiche come finanza e governance locale. Le parti hanno concordato inoltre di non aumentare la pressione fiscale

La firma dell'accordo a Palazzo Rinaldi

È stato firmato giovedì mattina, 29 luglio, a Palazzo Rinaldi l’accordo tra il Comune di Treviso e le organizzazioni sindacali confederali provinciali per la contrattazione sociale 2021. Presenti all’incontro il sindaco di Treviso, Mario Conte, l'assessore alle Politiche ambientali Alessandro Manera, l’Assessore alle politiche sociali Gloria Tessarolo e le Organizzazioni Sindacali rappresentate da Mauro Visentin e Vigilio Biscaro (Cgil e Spi Cgil), Massimiliano Paglini e Franco Marcuzzo (Cisl e Fnp Cisl), Gianluca Fraioli e Beniamino Gorza (Uil e Uilp Uil).

L’accordo riguarda varie tematiche come finanza e governance locale, consuntivo 2020 e preventivo 2021 rispetto ai ricavi e la spesa sulle funzioni principali, investimenti sulle infrastrutture pubbliche, strategie a livello sovra comunale e pianificazione dei Nuovi Piani di Zona. Centrali anche i provvedimenti per arginare le criticità economico-sanitarie-sociali e culturali causate dall’emergenza Covid. È stato rinnovato l’impegno a garantire, come già avvenuto con importanti interventi del 2020, iter progettuali per opere rivolte alla socialità e al benessere psicofisico dei cittadini. Le parti hanno concordato inoltre di non aumentare la pressione fiscale locale e mantenere l’esenzione dell’addizionale Irpef a 15mila euro. In particolare, il Comune di Treviso si è impegnato a sostenere in termini di progettualità pubblica il rilancio delle attività locali, la salvaguardia dell’ambiente e i beni storico-culturali e paesaggistici.  Grazie alle nuove azioni avviate nell’ambito delle prospettive di governance dell’area vasta “La Grande Treviso Next Generation City” si è convenuto di implementare ulteriormente la sinergia fra Comuni del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Confrontarsi su quanto è stato fatto e sulle iniziative future per sostenere i cittadini e le imprese in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19 è fondamentale in un’ottica di collaborazione fra Comune e principali organizzazioni sindacali - commenta il sindaco Mario Conte - L’accordo di quest’anno vuole essere un impegno e una ulteriore apertura al dialogo per fare squadra e proseguire in un cammino condiviso per il bene della collettività. Quello firmato oggi è un documento che tocca tutti i settori, dal sociale alla cultura e che raccoglie sensibilità, competenze ed esigenze». «Il lavoro che portiamo avanti con l'amministrazione comunale di Treviso sta andando nella giusta direzione», dichiarano i segretari generali confederali Visentin (Cgil), Paglini (Cisl) e Fraioli (Uil) unitamente alle Sigle dei Pensionati Spi, Fnp e Uilp. «In particolare, l’attenzione che più che necessariamente dobbiamo rivolgere al sociale nel ricomporre i livelli di tutela in risposta ai bisogni individuale e della nostra comunità proprio a partire dai soggetti più fragili, nel coniugare i diritti di cittadinanza a quelli del lavoro e nel ricomporre la frammentazione economica, sociale e culturale che la pandemia sta contribuendo ad alimentare. Concetti fondamentali che grazie a un impegno condiviso vanno tradotti in azioni amministrative concrete» sottolineano i vertici delle OO.SS. provinciali trevigiane. «In questo l'ente capoluogo può fare e dare molto, in ragione del ruolo che riveste nel territorio, quale propulsore di visione e nel creare sinergie con i Comuni dell’hinterland proprio anche attraverso l’agire delle Parti Sociali in seno alla contrattazione sociale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripartenza post-Covid: rinnovato l'accordo di contrattazione fra Comune e sindacati

TrevisoToday è in caricamento