Aeroporto Canova, nodi (da sciogliere) per la giunta Conte

Alle 14 di oggi l'assessore Manera proverà a fare luce su questioni come il numero dei voli sulla città e i problemi legati alla viabilità

L'aeroporto "Canova" di Treviso

La data più attesa è quella di fine novembre quando il Masterplan dell'aeroporto "Canova" di Treviso dovrebbe ottenere il parere favorevole della commissione Via regionale e nazionale, precondizione per il via libera da parte del Ministero. Nel frattempo la giunta del sindaco Conte si mobilita e come i predecessori vuole fare chiarezza su molte questioni. Quanti aerei decolleranno effettivamente ogni giorno su Treviso? E poi, l'aeroporto potrà accogliere anche voli di linea delle compagnie di bandiera, più remunerativi di quelli low cost? Infine il centro cittadino sarà effettivamente salvaguardato, così come previsto nella relazione tecnica predisposta dall'Enav e come richiesto anche dalla giunta Manildo?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro nodo importante il trasporto pubblico. Per l'amministrazione del sindaco Conte i mezzi dell'azienda di trasporto pubblico, la MOM, dovranno poter accedere al perimetro dell'aeroporto così da poter trasportare i propri utenti. Tanto più che nei piano della giunta insediatasi a giugno ci sarebbe proprio l'attivazione di una navetta, un bus elettrico di nuova generazione, che colleghi l'aeroporto Canova al centro cittadino. Conte in campagna elettorale aveva lanciato anche l'idea di una bretella ferroviaria da 800 metri, una metro di superficie, che con una navetta rapida dovrebbe collegare lo scalo alla città. Un'opera sulla quale l'attuale sindaco si sarebbe già confrontato con il Presidente di Save Enrico Marchi. Un altro nodo per l'assessore all'ambiente Alessandro Manera, a cui Conte avrebbe affidato l'intero dossier. Alle 14 di oggi è prevista una giunta comunale nel corso della quale gli inquilini di Ca' Sugana dovranno fare luce su tante, spinose, questioni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento