Coronavirus, ipotesi chiusura temporanea per l'aeroporto Canova

Crolla il numero dei passeggeri in arrivo, disdette numerose prenotazioni per i voli in partenza. Save-Aertre valuta di spostare i voli rimanenti su altri aeroporti chiudendo lo scalo

L'emergenza Coronavirus sta facendo diventare sempre più concreta l'ipotesi di una chiusura temporanea dell'aeroporto di Treviso. Una misura che porterebbe al "dirottamento" dei voli trevigiani verso l'aeroporto di Venezia o altri scali del nord Italia.

L'indiscrezione, riportata da "La Tribuna di Treviso", avrebbe iniziato a farsi sempre più concreta con il prolungarsi dell'emergenza Coronavirus e i provvedimenti annunciati da Ryanair. Negli ultimi giorni lo scalo trevigiano non ha solo registrato il crollo dei passeggeri in arrivo ma ha dovuto anche incassare decine di disdette e rinunce tra i passeggeri in partenza. A rendere il tutto ancora più complicato ci ha pensato Ryanair che ha deciso di tagliare il 25% dei voli in arrivo e partenza dai suoi scali italiani dal 17 marzo all'8 aprile. Sarebbe questo il periodo di tempo preso in considerazione da Save per la chiusura del Canova. L'aeroporto di Treviso, essendo servito quasi esclusivamente dalla compagnia irlandese, rischierebbe di trovarsi con pochissimi voli e ancor meno passeggeri. Una situazione che avrebbe spinto Save-Aertre a prendere in seria considerazione la chiusura temporanea dello scalo. Al momento non c'è ancora nulla di certo però. La situazione va vissuta giorno per giorno. Ad oggi nessun volo Ryanair da e per Treviso è stato modificato ma, martedì 3 marzo, un volo diretto a Mosca da Treviso non è potuto partire per la capitale russa a causa dell'emergenza. Il Canova ha registrato una flessione del 50% in meno dei passeggeri. Con questi numeri tenere aperto l'aeroporto sta diventando davvero difficile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ressa per le scarpe Lidl corsa all'acquisto: esaurite anche a Treviso

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Non pagano l'affitto, i proprietari cambiano la serratura e li chiudono fuori

Torna su
TrevisoToday è in caricamento