Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità Altivole

Male incurabile spegne il sorriso di mamma Akela: lascia due bimbi di 2 e 7 anni

Altivole piange la scomparsa prematura di Akela Gatto, strappata da un tumore all'affetto dei suoi cari. Gestiva con la sorella Anusca il salone di parrucchiera appartenuto alla mamma Anna. Sabato 27 maggio i funerali a Caselle

Akela Gatto è mancata all'affetto dei suoi cari martedì 23 maggio: aveva solo 35 anni ed era già moglie e madre di due bambini. Un tumore, contro cui ogni cura si è rivelata inutile, ha spento per sempre il suo sorriso solare e inconfondibile lasciando nel dolore la frazione di Caselle d'Altivole.

akela-gatto-epigrafe

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", Akela aveva scoperto la malattia poco dopo la nascita della sua secondogenita, Sole. Nonostante tutto aveva deciso di lottare e fare il possibile per avere la meglio sul male ma purtroppo non è bastato. Dopo il diploma all’Ipsia Scarpa di Montebelluna, Akela aveva preso in gestione con la sorella Anusca il salone di parrucchiera appartenuto alla mamma Anna, mancata anche lei a causa di un male incurabile. Con il marito Stefano aveva costruito una splendida famiglia, tutto sembrava procedere per il meglio fino alla terribile diagnosi della malattia. L'ultimo saluto sarà celebrarto domani, sabato 27 maggio, nella chiesa parrocchiale di Caselle d'Altivole dove questa sera alle ore 20 sarà recitato il rosario in suffragio della 35enne. A piangerla ci saranno il marito Stefano, i figli Jonah e Sole, i fratelli Anusca e Omar, i cognati e le cognate, suoceri, nipoti, amici e parenti tuttiò. Struggente la lettera che un'amica a lei molto legata le ha dedicato sui social in queste ore: "So che stavi aspettando le mie parole, scusami e perdonami ma non ce la facevo in questi giorni tra lacrime,notti insonne e disperazione. Questo è un dolore che io non posso accettare,sai che non ci riesco, non lo farò mai. Dammi la forza tu ti prego, solo tu puoi perché io non so come fare. Tu per me sei sempre stata un esempio e te lo dicevo sempre,una guerriera che non ha mollato un secondo, la regina delle rocce, spettacolare, una persona, una donna, una mamma e una sorella straordinaria. Io lo so e io lo posso dire. Con l’anima limpida, bella e rara, un sorriso e due occhi che parlavano. Ora mi manchi così tanto che mi manca l’aria. Ti verrò a trovare ogni giorno, parleremo tantissimo come abbiamo sempre fatto, non cambierà niente perché io sono li con te e tu qui con me. Mi prenderò cura di quello che ti sta più a cuore e tu sai di cosa e di chi parlo, fosse l’ultima cosa che faccio nella vita. Ci vediamo presto sorella mia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Male incurabile spegne il sorriso di mamma Akela: lascia due bimbi di 2 e 7 anni
TrevisoToday è in caricamento