menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Alcoltest tarato male: trevigiano fa causa al Comune

Dopo esser stato multato e aver perso la patente per colpa di un tasso alcolemico troppo elevato, un cittadino di Valdobbiadene ha deciso di fare causa all'amministrazione comunale

VALDOBBIADENE Un risarcimento di oltre venticinquemila euro: a tanto ammonta la somma richiesta da un automobilista di Valdobbiadene che, all'incirca quattro anni fa, era stato multato dai carabinieri della zona mentre si trovava alla guida della sua auto.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", dopo la verifica della patente e del libretto, il valdobbiadenese era stato sottoposto all’alcoltest che aveva registrato un tasso superiore al limite di legge. A quel punto al trevigiano, oltre alla multa, era stato inflitto il ritiro della patente e il fermo del mezzo per lui indispensabile visto che l'auto gli serviva per raggiungere il posto di lavoro. L'autista multato si era subito rivolto a un legale, convinto che quel controllo dei carabinieri non fosse stato regolare. E qui scatta la sorpresa perché il tribunale di Treviso ha dato ragione all'autista multato, togliendogli subito la sanzione economica da pagare ed eseguendo una perizia che ha dimostrato come l'alcoltest utilizzato dai carabinieri quella sera non fosse a norma. Un problema che, secondo il giudice, va attribuito al Comune di Valdobbiadene responsabile della manutenzione e del corretto funzionamento degli etilometri utilizzati dalle forze dell'ordine.

A questo punto R.B. ha chiesto al suo Comune un risarcimento di 25.561,82 euro per i danni subiti dal ritiro della patente e del mezzo. Una somma che l'amministrazione comunale di Valdobbiadene non è però intenzionata a sborsare e così all'automobilista non è rimasto altro da fare che citare in giudizio il suo paese. Il processo civile avrà inizio il 19 luglio e la speranza dell'automobilista vittima dell'alcoltest è quella di poter essere rimborsato per i danni economici e morali subiti negli ultimi quattro anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento