menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta da Google Immagini

Foto tratta da Google Immagini

Zero Branco: auto a tutta velocità a due passi dalle case, residenti sul piede di guerra

Nella frazione di Sant'Alberto, a Zero Branco, i cittadini continuano a lamentarsi per le velocità troppo elevate di auto e moto. Un rischio per la sicurezza dei residenti

ZERO BRANCO Sta diventando sempre più insostenibile la situazione legata al mancato rispetto dei limiti di velocità in via Bertoneria a Sant'Alberto, piccola frazione del comune di Zero Branco. Da alcuni mesi, infatti, un gruppo di residenti della zona ha iniziato a lamentarsi per le pericolose velocità di auto e moto lungo il rettilineo della piccola stradina che attraversa un popolato quartiere residenziale in cui vivono famiglie con bambini e anziani.

A raccogliere le loro lamentele è stato l'ex consigliere comunale Gino Spolaore che ai nostri microfoni racconta come, di notte, il lungo rettilineo della Bertoneria si trasformi in un autodromo a cielo aperto. La sola differenza è che ai lati della strada non ci sono spalti o tribune ma abitazioni da cui potrebbero sbucare animali domestici o, peggio ancora, i residenti nella zona che da mesi vivono nella paura che un incidente, legato all'alta velocità, possa verificarsi proprio davanti alle loro case. "Un problema su cui il Comune sembra, per il momento, non voler intervenire" afferma Spolaore. Via Bertoneria non è l'unica strada colpita dal problema del mancato rispetto dei limiti di velocità. Alcuni anni fa, in via Albera, l'amministrazione comunale di Zero Branco aveva fatto installare delle colonnine per il rilevamento della velocità con l'intento di dissuadere gli automobilisti a correre, mentre via Alessandrini (anche questa nella frazione di Sant'Alberto), era stata in passato teatro di un tragico incidente mortale. "Per evitare che simili tragedie si ripetano anche in via Bertoneria" afferma Spolaore "bisognerebbe installare dei dossi lontano dalle abitazioni per provare a rallentare la corsa di questi mezzi spericolati, soprattutto al calar della sera. Sarebbe il modo migliore per tutelare la sicurezza dei cittadini e risolvere il problema dell'alta velocità. Chiedo un interessamento degli organi competenti il prima possibile" ha concluso l'ex consigliere comunale.

Qui sotto una foto del rettilineo di via Bertoneria
20180503_143919 (1)-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento