Attualità Altivole

Donne vittime di violenza: ecco una coperta in dono per una Casa Rifugio

Il dono è stato realizzato da un gruppo di nove donne volontarie dello “Spazio Donna” di Altivole ed è destinato alla Casa Rifugio Aurora gestita dalla cooperativa "Una Casa per l’uomo"

Si è tenuta martedì mattina la cerimonia di consegna della coperta realizzata da un gruppo di nove donne volontarie dello “Spazio Donna” di Altivole e destinata alla Casa Rifugio Aurora gestita dalla cooperativa "Una Casa per l’uomo" nella Marca trevigiana (l’indirizzo è segreto per proteggere le donne vittime di violenza che vengono accolte). La lana per la coperta, realizzata in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è stata acquistata grazie alla donazione del coro parrocchiale Santa Fosca di Altivole. Il gruppo di donne volontarie è nato in pochi mesi dalla nascita del nuovo sportello “Spazio Donna”, con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità sui diritti delle donne e delle pari opportunità. Le volontarie hanno programmato incontri di cucina multietnica momentaneamente sospesi a causa della situazione di emergenza sanitaria (Covid-19) con l’augurio di riprenderli in primavera.

Il bilancio del Nuovo Spazio Donna

Moltissime le richieste d’informazioni, giunte dall'attivazione dello sportello attivato da giugno 2020, a cui è stata data risposta nello Spazio Donna: lo “C’è spazio per tutte”. Il servizio, gestito dalla cooperativa “Una Casa per l’uomo” supporta le donne nella realizzazione personale e professionale. «La situazione di emergenza causata dal Coronavirus ha messo in luce la centralità della figura femminile», spiega il sindaco Chiara Busnardo. Nel nuovo Spazio le donne residenti ad Altivole dai 18 anni in su possono condividere nella massima riservatezza varie problematiche, trovando un valido sostegno per affrontarle e superarle. Lo Sportello offre assistenza a 360 gradi: tra i vari servizi l’aiuto pratico nella preparazione del curriculum vitae e l’accompagnamento nella ricerca del lavoro anche in raccordo con gli enti di ricerca lavoro territoriali, l’orientamento per raggiungere un equilibrio nella conciliazione di famiglia e lavoro, affrontando anche casi di violenza e discriminazione nei vari ambiti di vita.

I numeri:

· Moltissime le richieste d’informazioni a cui è stata data risposta nei primi 5 mesi d’attività dello sportello

· 12 le donne che sono state accolte e seguite in modo continuativo, di cui di cui il 62% italiane e il 38% provenienti da altri paesi e residenti nel comune di Altivole.

· L’età delle donne è variabile, il 61 % oscilla tra i 18 e 45 anni, il 39 % supera i 45 anni

· Le richieste principali di accesso al servizio riguardano l’autonomia lavorativa (62%) e il benessere personale (37 %). Il restante riguarda altre tematiche gestite dallo spazio donna (conciliazione vita – lavoro, supporto legale e promozione culturale). Sono stati attivati percorsi di empowerment attraverso colloqui individuali con l’operatrice finalizzati all’ informazione, orientamento e accompagnamento soprattutto attraverso l’attivazione della Rete territoriale ( servizi sociali, servizi specialistici, centro per l’impiego ecc..).

Per accedere al presente servizio sono attivi i seguenti recapiti: 0423/918318; e-mail: spazio.donna@comune.altivole.tv.it.

FOTO -57-12

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donne vittime di violenza: ecco una coperta in dono per una Casa Rifugio

TrevisoToday è in caricamento