menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sala d'attesa mobile

La sala d'attesa mobile

Lunghe attese fuori dagli uffici postali: il Comune allestisce la sala d’aspetto

L'iniziativa ad Altivole del sindaco Chiara Busnardo: «Ho chiesto a Poste Italiane l’estensione degli orari d’apertura»

Lunghe code di circa un’ora, un’ora e mezza, fuori dagli uffici postali ad Altivole. È il sindaco Chiara Busnardo a segnalare a Poste Italiane “l’insostenibile situazione” che si è creata fuori dagli uffici postali di Altivole e della frazione di San Vito. Da maggio gli uffici hanno ridotto le aperture per seguire le direttive imposte dall’alto: ora l’ufficio di Altivole è aperto solo tre a settimana (anziché da lunedì a sabato), e l’ufficio di San Vito un solo giorno (anziché tre giorni a settimana). «A causa delle misure anti Covid 19, in un periodo denso di scadenze, gli utenti sono costretti ad attendere all’esterno, con il caldo estivo e le giornate assolate molti cittadini si trovano in gravi difficoltà, fino a subire mancamenti», le parole del sindaco Busnardo nella lettera a Poste Italiane. «Per ora, grazie alla collaborazione del gruppo di protezione civile comunale, abbiamo tamponato la situazione con gazebo per il riparo da sole o pioggia e sedie esterne agli uffici per alleviare l’attesa, in cui viene raccomandato il rispetto della distanza di un metro tra non conviventi e l’uso della mascherina, ma è evidente che è necessaria una soluzione meno precaria». La richiesta è chiara: «Chiediamo a Poste Italiane di valutare l’estensione dei giorni di apertura, ripristinando l’apertura su 3 giorni a San Vito e almeno su 5 ad Altivole. Le lunghe attese dimostrano che la mole di lavoro giustificherebbe l’estensione dell’apertura». Il primo cittadini ha evidenziato che “Poste Italiane ha una posizione di forza rispetto a molti adempimenti e i concittadini cominciano a lamentare sempre più disagi rispetto ai servizi offerti». Tra i disagi lamentati dai cittadini, le raccomandate che da San Vito vengono veicolate su Altivole, così come le difficoltà per le persone anziane di allungare gli spostamenti per il ritiro delle pensioni. «Confidiamo ora nella collaborazione di Poste Italiane per migliorare il servizio ai cittadini»: chiude il sindaco Busnardo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento