rotate-mobile
Attualità San Fior

Malore fatale in Germania, Amos Vettorel perde la vita a 51 anni

San Fior in lutto per la scomparsa improvvisa del gelataio trevigiano morto a Colonia martedì 26 marzo. Lascia la compagna Josipa e la figlia Vivien. Gran lavoratore, sognava di trascorrere la pensione in Croazia. Sabato 6 aprile l'ultimo saluto

Un attacco cardiaco nella giornata di martedì 26 marzo ha strappato Amos Vettorel all'affetto dei suoi cari. Nato a Conegliano, 51enne, Vettorel era emigrato in Germania, a Colonia, dove dal 2005 gestiva la gelateria "Gelatissimo".

 Trovato senza vita dai familiari, Vettorel è stato sottoposto a un esame medico, non un'autopsia, che ha escluso ogni ipotesi di morte violenta ma che non ha chiarito le cause del malore costato la vita al 51enne. Cresciuto a San Fior insieme ai genitori Adelia e Giuseppe e ai fratelli Michele, Antonella, Barbara e Andrea, Amos non aveva mai sofferto di problemi cardiaci. Giovane pieno di vita ed energia, ha sempre lavorato tanto. Da bambino aiutava spesso il padre falegname, ex dipendente della Cursal, specializzata in macchinari per la lavorazione del legno, a 24 anni era emigrato in Germania reinventandosi gelataio. Nel 1997 l'incontro con Joispa, la compagna di origini croate sposata l'anno successivo. Dalla loro unione era nata la figlia Vivien che oggi ricorda Amos come il papà migliore del mondo. Vettorel amava moltissimo il mare, innumerevoli le estati trascorse in Croazia dove sognava di trasferirsi una volta andato in pensione. La pesca e il canto erano le altre sue grandi passioni. Oggi, sabato 6 aprile alle ore 15, nella chiesa arcipretale di San Fior di Sopra, l'ultimo saluto. Dopo la funzione religiosa, la salma di Amos riposerà nel cimitero di San Fior.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore fatale in Germania, Amos Vettorel perde la vita a 51 anni

TrevisoToday è in caricamento