Troppa burocrazia da rispettare: cancellata la sagra di Castagnole

Le nuove normative sulla sicurezza hanno costretto gli organizzatori della sagra Fora Fase a cancellare l'edizione 2018 che si sarebbe dovuta svolgere il prossimo fine settimana

Foto tratta dalla pagina Facebook della sagra Fora Fase

PAESE "La sicurezza prima di tutto, ma soprattutto la salvaguardia delle persone che danno supporto volontariamente all'applicazione della stessa". Con questa motivazione gli organizzatori della festa parrocchiale di Castagnole, hanno annunciato la cancellazione della tradizionale festa Fora Fase che avrebbe dovuto svolgersi dal 21 al 23 giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", il programma della piccola sagra paesana era già stato definito da diverse settimane ma, nella riunione di venerdì scorso, i funzionari della Prefettura hanno imposto un elenco talmente lungo di norme da rispettare che, dopo una breve riflessione, gli organizzatori hanno deciso di lasciar perdere. Un vero peccato, dal momento che la piccola sagra puntava a crescere e ad aumentare il numero di presenze in questa nuova edizione. I volantini erano già stati stampati e fatti circolare in paese e i musicisti per le tre serate erano stati invitati ma, alla fine, la troppa burocrazia ha cancellato un'altra bella festa paesana. Castagnole non è il solo evento ad aver subito la falce delle nuove norme sulla sicurezza. Quest'anno sono stati tantissimi i piccoli eventi paesani costretti a chiudere a causa delle normative imposte dalla Prefettura. Gli organizzatori di Fora Fase però non si danno per vinti e, dopo aver comunicato la cancellazione dell'edizione 2018 sulla loro pagina Facebook, hanno subito dato appuntamento a tutta la cittadinanza per il prossimo anno, nella speranza di poter tornare a far prevalere le tradizioni popolari al di sopra della burocrazia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento